Loris Stecca minaccia il suicidio sulla A14, ma desiste

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

sabato 8 marzo 2008

Il 48enne Loris Stecca, ex-pugile, ha minacciato di suicidarsi sull'autostrada A14. L'ex-pugile voleva suicidarsi gettandosi dal cornicione di una galleria, sulla quale è salito intorno alle 11. L'A14 in direzione sud era stata bloccata al traffico, che era deviato al casello di Riccione.

Tutto è stato risolto alle 12.20, quando l'ex-pugile romagnolo è sceso dal punto più elevato della galleria. L'autostrada è stata riaperta e si sono formate code di qualche km.

Subito pronte a intervenire c'erano la Polstrada, organi di polizia provenienti da Rimini, vigili del fuoco e Asl.

Loris Stecca non aveva fatto alcuna richiesta e minacciava il suicidio se qualcuno gli si avvicinava.

Fonti[modifica]