Orgoglio Lampard, l'Arsenal dilaga nel finale sul Newcastle

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

giovedì 3 gennaio 2013

La ventesima giornata di Premier League si è giocata tra il 29 e il 30 dicembre del 2012.

Sabato il Tottenham fa visita al Sunderland che quattro giorni prima aveva fermato i Citizens: O'Shea illude i padroni di casa, che vanno a riposo in vantaggio per 1-0. Nella ripresa, nel giro di 3' un'autorete di Carlos Cuéllar e un gol di Lennon ribaltano il punteggio a favore degli Spurs che battono i Black Cats. A Birmingham il Wigan esce da una lunga crisi di risultati (non vinceva dal 24 novembre del 2012) ottenendo una vittoria netto contro l'Aston Villa (0-3). Lo Swansea sconfigge il Fulham a Londra (1-2) e il Manchester United conquista tre punti importanti sul WBA (van Persie ancora in gol nel 2-0 casalingo). I Citizens rischiano in casa del Norwich (che nella giornata precedente aveva perso in casa contro il Chelsea per 1-0): il doppio vantaggio di Džeko, arrivato dopo appena 5' di gioco, viene accorciato da Pilkington. Al 44' viene espulso Nasri nelle file del City e il primo tempo si chiude sul 1-2. Nella seconda frazione il City sigla l'1-3 con Agüero, ma Martin riporta il Norwich City in partita realizzando il 2-3. Gli ospiti trovano il 2-4 con l'autogol dell'estremo difensore Bunn e il Norwich accorcia nuovamente le distanze con la seconda rete di Martin a un quarto d'ora dalla fine (3-4). Nel finale Mancini si assicura la vittoria togliendo i due attaccanti e inserendo un difensore e un centrocampista.

Il Reading vince di misura contro il West Ham grazie ad una rete all'inizio del primo tempo da parte di Pogrebnyak. Stoke City-Southamtpon finisce 3-3: gli ospiti si ritrovano due volte in vantaggio ma, sopra di due reti, non riescono ad amministrare il vantaggio e vengono ripresi da Jerome al 90'. L'Arsenal travolge il Newcastle: Walcott apre le marcature al 20' ma Ba replica nel finale del primo tempo. Nella seconda metà di gioco Oxlade-Chamberlain sigla il nuovo vantaggio per i Gunners ma Marveaux riporta il punteggio in parità (2-2). 5' dopo Podolski segna il 3-2; la risposta del Newcastle non si fa attendere e al 69' è ancora Ba a pareggiare (3-3). Al 73' Walcott mette a segno il 4-3 e l'Arsenal dilaga nell'ultimo quarto d'ora con le reti di Giroud (doppietta) e ancora Walcott (tripletta finale).

Nei posticipi domenicali l'Everton affronta il Chelsea: Pienaar sblocca il punteggio portando in vantaggio la squadra di Liverpool dopo soli 2'. Al 42' Lampard, in rottura con la società londinese che ha deciso di non prolungargli il contratto che lo lega ai Blues, realizza il pareggio. Al 72' è ancora lo storico centrocampista inglese ad andare in gol, realizzando la doppietta personale. Il QPR è travolto dal Liverpool che chiude la partita nella prima frazione di gioco: doppio Suárez e Agger per il definitivo 3-0.

Il Manchester United guida la Premier con 49 punti davanti agli Sky blues (42). Poi Chelsea (38), Tottenham (36), WBA, Everton e Arsenal (33). Liverpool a 28. In zona retrocessione Wigan (18), Reading (13) e QPR (10).

Van Persie è in testa alla classifica marcatori con 14 centri.

Fonti[modifica]