Storica visita di Ahmadinejad in Egitto

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

mercoledì 6 febbraio 2013

Il presidente egiziano Mohamed Morsi.

Il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad è arrivato ieri al Cairo, in Egitto, per una visita ufficiale nel paese e per partecipare al dodicesimo summit dell'Organizzazione della Cooperazione Islamica, previsto oggi e domani. Si tratta del primo viaggio nel paese dal 1979, anno della rottura delle relazioni con l'Egitto in seguito alla rivoluzione iraniana (l'Egitto accolse lo shah di Persia, Mohammad Reza Pahlavi, in fuga) e alla pace con Israele. Il summit ha intenzione di discutere la crisi siriana, argomento su cui le due nazioni non trovano ancora un accordo.

Nella giornata di ieri Ahmadinejad ha incontrato Ahmed el Tayyeb, imam dell'Università al-Azhar e massima autorità dell'islam sunnita. Nonostante la diversa fede del presidente iraniano - di tradizione sciita - entrambi sono convinti della possibilità di una ripresa delle relazioni diplomatiche bilaterali. Un primo segnale era giunto nell'agosto scorso quando all'incontro a Teheran del Movimento dei paesi non allineati i due presidenti si erano incontrati: l'Egitto ha trasmesso la presidenza del movimento al presidente iraniano.

Fonti[modifica]