UEFA Champions League 2012-2013: la terza giornata della fase a gironi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

sabato 27 ottobre 2012

Tra il 23 e il 24 ottobre 2012 si sono giocati gli incontri validi per la terza giornata della fase a gironi della Champions League.

Il 23 si sono giocate le partite dei gruppi E, F, G e H.

Nel gruppo E lo Shakhtar Donetsk batte il Chelsea per 2-1 (reti di Alex Teixeira, Fernandinho per i padroni di casa e di Oscar per il Chelsea) mentre la Juventus pareggia in Danimarca contro il Nordsjælland (1-1): alla punizione di Mikkel Beckmann risponde nel finale Mirko Vučinić).

Nel raggruppamento F il BATE cade in casa del Valencia 0-3 grazie ad una tripletta di Roberto Soldado. Un rigore di Thomas Müller consente al Bayern Monaco di superare il Lille.

Nel girone G vincono Spartak Mosca (2-1 sul Benfica con le reti di Rafael Carioca e l'autogol di Jardel; Lima in gol per gli ospiti) e il Barcellona, che strappa i 3 punti al Celtic solo al 94': Giorgos Samaras porta avanti gli scozzesi che vengono raggiunti da un gol di Andrés Iniesta sul finire del primo tempo. Nei minuti di recupero del secondo tempo Jordi Alba realizza il 2-1.

Nel gruppo H Alan realizza la doppietta che illude lo Sporting Braga che, nel giro di 50', subisce la rimonta da parte dei Red Devils, vincenti grazie a due reti di Javier Hernández e ad un gol di Jonny Evans. Ad Istanbul il Cluj pareggia contro il Galatasaray: al 19' un'autorete di Dany Nounkeu porta in vantaggio gli ospiti; Matías Aguirregaray viene espulso per doppia ammonizione nelle file del Cluj al 28' e Felipe Melo fallisce un rigore per i padroni di casa al 35'; alla fine è Burak Yılmaz a rimediare, realizzando l'1-1 al 77' dopo esser subentrato nel primo tempo ad Hamit Altıntop.

Il 24 si sono giocati i restanti incontri, ovveri quelli dei raggruppamenti A, B, C e D.

Nel primo raggruppamento il Porto vince a fatica contro la Dinamo Kiev: gli ucraini rimontano due volte lo svantaggio (Oleh Husjev risponde prima a Silvestre Varela, Ideye Brown replica a Jackson Martínez) ma cadono al 78' quando Jackson Martínez realizza la doppietta personale e il definitivo 3-2. A Zagabria la Dinamo cede sotto i colpi del PSG che vince per 0-2 con le reti di Jérémy Ménez e Zlatan Ibrahimović.

Nel girone B lo Schalke 04 realizza il definitivo 0-2 in 10' del secondo tempo con le marcature di Klaas-Jan Huntelaar e Ibrahim Afellay. Il Montpellier, inizialmente in vantaggio con la rete di Gaëtan Charbonnier al 49', subisce la rimonta dell'Olympiakos (marcature di Vassilis Torosidis e Kostas Mitroglou).

Nel gruppo C si registrano vittorie di misura per il Málaga (1-0 al Milan con una rete di Joaquín, che in precedenza aveva fallito un rigore al 45') e per lo Zenit che batte per 1-0 l'Anderlecht (rigore di Aleksandr Keržakov).

Nel quarto raggruppamento l'Ajax batte in rimonta il Manchester City per 3-1 (al vantaggio iniziale di Samir Nasri rispondono Siem de Jong, Nikolas Mosainder e Christian Eriksen). A Dortmund il Borussia Dortmund trova il successo contro il Real Madrid, merito soprattutto del portiere Roman Weidenfeller, impegnato più volte dagli ospiti: grazie ad una veloce ripartenza il Borussia trova l'1-0 con la rete di Robert Lewandowski; il vantaggio non dura 1' e Cristiano Ronaldo riporta il punteggio in parità scavalcando Weidenfeller in uscita con un pallonetto; i padroni di casa vincono nella ripresa grazie ad un gol di Marcel Schmelzer.


Fonti[modifica]