Al Zawahiri esorta allo sciopero e si esprime sulla crisi economica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 28 novembre 2008

Lo sceicco Ayman al-Zawahiri, vice-capo dell'organizzazione terroristica islamica Al-Qaeda, è comparso oggi su internet in un video di circa un'ora e mezza.

Nel suo monologo lo sceicco, rinomato per la vistosa zebiba, ha invitato in un modo inedito suoi seguaci egiziani a scioperare contro il governo per liberare Gaza dal blocco israeliano che la isola.

«Siamo forse incapaci di fare scioperi di questo genere del tutto pacifici e passivi? Basta solo che i lavoratori, gli impiegati e gli studenti non vadano nei luoghi di lavoro e di studio per una settimana, due o tre fino a quando non finisce l'embargo su Gaza

In un'altra parte del messaggio il numero due di Al-Qaeda ha sostenuto che la crisi economica è il prezzo che gli Stati Uniti stanno pagando per la guerra contro l'Islam in Iraq ed Afghanistan. Una crisi che «continuerà finché non cesserà la folle politica di sguazzare nel sangue dei musulmani».

L'ex medico egiziano si è poi rivolto al presidente uscente George W. Bush: «Se sei veramente un uomo, invia l'intero esercito americano in Pakistan e nelle regioni tribali, così andranno a finire all'inferno».

Secondo gli esperti il video sarebbe stato girato prima del 19 novembre.

Fonti[modifica]