Barbara Berlusconi: forse all'epilogo la love story con Pato

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 9 settembre 2012

Alexandre Pato in azione sul campo

Era fiorita all'improvviso, in una notte di marzo del 2011, questa inedita storia d'amore che, come nella trama di qualche film di cassetta, legava una dirigente d'azienda al suo dipendente. E come tutti gli intrecci d'amore impossibili, in cui la realtà sembra imitare e superare la finzione filmica, anche questa love story aveva appassionato il pubblico affezionato del gossip italiano. Al resto avevano pensato loro, riviste e giornali specializzati, che avevano data all'evento una copertura mediatica degna dei suoi straordinari protagonisti: lui, Alexandre Pato, brasiliano, calciatore di successo, amato dalle folle con quel fanatismo spinto all'inverosimile che, in Italia, solo le platee calcistiche sanno riservare ai loro divi; lei, invece, Barbara Berlusconi, giovane imprenditrice di successo, rampolla di una ricchissima famiglia, il cui capostipite, Silvio Berlusconi, da decenni, domina la vita economica, politica e mondana del Bel Paese.

Epilogo di una storia d'amore[modifica]

Grazie a quella copertura mediatica, le vaste platee di lettori e fruitori di testate giornalistiche e televisive dedicate al gossip hanno potuto seguire l'evolversi di quella storia d'amore passo dopo passo, attraverso scatti fotografici rubati con cui intrusivi paparazzi avevano violato, a più riprese, la sfera di privacy delle ricche dimore familiari, inclusa, per l'ennesima volta, quella Villa Certosa, già crocevia degli intrecci festosi e mondani nella vita dell'ex premier, ben noti al pubblico italiano per le ripercussioni scandalistiche e giudiziarie, di cui da alcuni giorni si vocifera una clamorosa messa in vendita.

Fino all'ultimo episodio di quella storia, che sembra essersi consumato nelle scorse settimane, stando agli indizi e alle indiscrezioni trapelati di recente, senza quel lieto fine che ogni pubblico si attende da una trama romantica.

A rivelare in anteprima lo scoop è stato il settimanale Oggi, la popolare rivista di attualità, con un'inchiesta giornalistica condita di scatti fotografici, come si conviene a questo genere di servizi.

I primi tre indizi[modifica]

Adriano Galliani, amministratore del Milan

Tre sono gli indizi raccolti dal giornale, che sembrano convergere tutti a rendere credibile la ricostruzione di quello che sembra un triste epilogo.

  • Il primo indizio è rappresentato da una insolita uscita pubblica della manager, in un evento mondano a cui si è presentata senza la compagnia dell'inseparabile partner: Barbara Berlusconi, il 6 settembre scorso, in insolita e rigorosa solitudine, è stata vista e fotografata all'esclusivo ed elegante vernissage di una retrospettiva dedicata a A. R. Penck da una galleria d'arte milanese.
  • Il secondo indizio, secondo il settimanale, è rappresentato dal deterioramento dei rapporti intrattenuti dal calciatore con la società calcistica Milan, la cui origine, secondo i rumors, risiederebbe nello scarso rendimento del giocatore nell'ultimo anno, dovuto anche ai ripetuti infortuni che lo hanno tenuto lontano dai campi di gioco (ma non dalle cronache mondane) per lunghi intervalli. Su questo tema scottante, si vocifera anche di una discussione accesa con la dirigenza milanista, degenerato in un vero e proprio diverbio con l'amministratore delegato Adriano Galliani. I rapporti tesi tra dirigenza e giocatore avrebbero avuto un'influenza negativa anche sulla relazione sentimentale tra i due. Qui, infatti, soccorre una circostanza sospetta, la mancanza di qualsivoglia avvistamento, notizia, o scatto fotografico che veda i due partner insieme in questa calda estate 2012. Tutto farebbe pensare, quindi, a un litigio consumatosi in questi mesi.
  • Il terzo indizio è rappresentato da una circostanza densa di significato, secondo il settimanale: la ricomparsa, a sorpresa, di Giorgio Valaguzza, ex marito e padre di due figli della businesswoman, con un'assiduità tale di frequentazioni, al mare e in montagna, tutte documentate dai paparazzi, che farebbe pensare a un clamoroso riavvicinamento.

Il quarto indizio[modifica]

Si tratta di ben tre indizi diversi, circostanziati e concordanti. Secondo un antico adagio, basterebbero già da soli a comporre una prova credibile. Ma a corroborare il quadro probatorio, ad abundantiam, giunge in soccorso un quarto indizio, freschissimo, di cui il settimanale non poteva essere a conoscenza.

Si tratta del debutto della giovane imprenditrice al forum internazionale Ambrosetti, il prestigioso convegno in cui il gotha della finanza, dell'economia, e della classe dirigente mondiale si dà appuntamento annualmente a Villa d'Este, sul Lago di Como, per analizzare e prendere decisioni su prospettive che incideranno sul futuro di tutti.

Barbara Berlusconi, al prestigioso convegno di Cernobbio, non si era presentata sola: si accompagnava, allora, a un amico caro di vecchia data, Geronimo La Russa, figlio di Ignazio, ex ministro della difesa del governo Berlusconi IV.

In quell'occasione, la dirigente si era concessa con generosità a una lunga posa, per la gioia dei fotografi, sfoggiando un'inedita e aggressiva mise. Ma a Cernobbio, più dell'insolito e curatissimo look, era stata proprio l'ennesima assenza di Pato a ingenerare scalpore e curiosità tra i cronisti e tra gli italiani e le italiane appassionate di gossip.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]