Benevento: rissa paralizza il centro cittadino

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Benevento, domenica 4 febbraio 2007

Uno dei luoghi dell'accaduto, p.zza IV novembre. A sinistra si trova via Perasso, mentre alle spalle vi è il corso Garibaldi

Una rissa scoppiata lungo il corso Garibaldi ha paralizzato questa sera la città di Benevento. Secondo le testimonianze un ragazzo minorenne avrebbe molestato una sua coetanea, scatenando la reazione del fratello di quest'ultima: questi, con tre amici, ha raggiunto il presunto molestatore buttandolo a terra e solo l'intervento di alcuni passanti ha permesso di sedare, almeno momentaneamente, la rissa. Nel frattempo una folla di curiosi si è lentamente andata radunando.

La vicenda è infatti continuata anche successivamente: dopo un'ulteriore alterco verbale, sedato dall'intervento dei presenti, i due ragazzi si sono reincontrati all'incrocio fra via Perasso e piazza Risorgimento, dove sono nuovamente venuti alle mani. L'"inseguimento", a causa della folla di curiosi dalla quale è stato seguito, ha però bloccato il traffico fra viale Mellusi, piazza Risorgimento, via Perasso, piazza Quattro Novembre e il vicino viale Atlantici, praticamente il cuore della città.

I due sono successivamente venuti alle mani in piazza Risorgimento, e nuovamente sono stati bloccati dai presenti. Uno dei due si è quindi allontanato in compagnia di un amico maggiorenne, che già in precedenza era intervenuto per placare gli animi, nel vicino parcheggio. L'altro, dopo aver nuovamente dichiarato di "volere accoltellare" il rivale, ha quindi tentato di raggiungerli, ma nel parcheggio ha incontrato solo il ragazzo maggiorenne, che gli ha riferito che l'altro era andato via con la sua macchina. Dopo aver minacciato quest'ultimo, il ragazzo lo ha preso come obiettivo e ha effettuato un tentativo di aggressione, da cui è tuttavia desistito a causa della differenza di peso (in senso pugilistico).

L'episodio ha dato vita anche ad atti collaterali di teppismo: approfittando della confusione, infatti, una ragazza ha subito un tentativo di aggressione, durato tuttavia pochi momenti.

La folla si è quindi dispersa lentamente, all'arrivo di due volanti della polizia, finalmente giunte per riportare la zona all'ordine.

Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.