Calcio, Napoli: deferimento per il calcioscommesse e multa per lo stadio San Paolo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 26 ottobre 2012

Il filone napoletano del calcioscommesse è entrato nel vivo, e i tesserati del Napoli Paolo Cannavaro e Gianluca Grava sono stati deferiti dalla Procura Federale per omessa denuncia; Matteo Gianello e l'allenatore di base Silvio Giusti sono invece stati deferiti per illecito sportivo. La società azzurra, infine, è stata deferita per responsabilità oggettiva, omessa denuncia e illecito sportivo.

Questi procedimenti riguardano la partita Sampdoria-Napoli del 16 maggio 2010.

Dalle scrivanie al campo. All'indomani della sconfitta in Europa League contro il Dnipro (3-1), la commissione disciplinare dell'UEFA ha multato la società partenopea con 150.000 euro per non aver adeguato lo Stadio San Paolo alle normative vigenti, minacciando inoltre la chiusura di alcuni settori dell'impianto se non tutto. I lavori dovranno essere completati entro il 6 novembre.

Fonti[modifica]