Calcio: Balotelli riporta il Milan alla vittoria. Pellegrini elimina Mourinho dalla FA Cup

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 18 febbraio 2014

Tra venerdì 14 febbraio e lunedì 17 febbraio si è giocato in quasi tutti i campi d'Europa. Il punto sui maggiori campionati.

Balotelli apre la ventiquattresima giornata di Serie A segnando il gol della giornata con un tiro da circa 35 metri che supera Curci e a 4' dalla fine consente al Milan di battere il Bologna per 1-0. Sabato l'Inter sconfigge la Fiorentina per 1-2, nonostante due rigori per la Fiorentina non concessi dall'arbitro Damato, il calcio in faccia dato da Hernanes (Inter) ad un avversario - che era da espulsione diretta - e il secondo gol segnato da Icardi (Inter) in netta posizione di fuorigioco, convalidato dal direttore di gara. Catania-Lazio anticipa la giornata domenicale e vede la netta supremazia dei siciliani (3-1). La Juventus vince agevolmente contro il Chievo (3-1), Livorno (2-1 a Cagliari), Napoli (2-0 a Sassuolo) e Parma (4-0 a Bergamo) ottengono vittorie esterne. Genoa-Udinese si conclude in parità (3-3, doppietta di Gilardino per i padroni di casa), mentre nel posticipo domenicale la Roma supera nettamente la Sampdoria (3-0, doppietta di Destro). Nel posticipo di lunedì il Torino vince a Verona contro l'Hellas (3-1). La Juventus sale a 63 punti davanti a Roma (54), Napoli (50), Fiorentina (44), Inter (39), Parma, Torino ed Hellas Verona (36). Dietro Milan e Lazio (32) restano a -7 dalla zona UEFA. In zona retrocessione importanti successi per Livorno (20) e Catania (19) che scavalcano Chievo (18) e Livorno (17), tenendo viva la lotta per non retrocedere. Rossi resta il capocannoniere del torneo con 14 gol.

La Premier League si ferma per dare spazio alla FA Cup: negli ottavi di finale vincono Sunderland (1-0 al Southampton), Wigan (2-1 a Cardiff), Manchester City (2-0 al Chelsea), Everton (3-1 allo Swansea City), Sheffield United (3-1 al Nottingham Forest, doppio Porter) e Arsenal, vincente per 2-1 contro il Liverpool. Brighton & Hove-Hull City si chiude 1-1.

Nella Championship continua il momento positivo del Watford, che supera anche il Middlesbrough per 1-0 (decide Deeney su calcio di rigore). Il Burnley si ferma a Bournemouth (1-1) mentre il Reading supera nettamente il QPR (1-3). Il Leicester City rimane in testa al torneo pur senza giocare (67 punti), davanti a Burnley (60), QPR (56), Derby County (55), Nottingham Forest (54) e Reading (50). McCormack con 22 gol è il capocannoniere della seconda divisione inglese.

In Germania il Magonza anticipa il turno vincendo contro l'Hannover (2-0). Nella giornata di sabato colgono successi anche Borussia Dortmund (4-0 sull'Eintracht, doppio Aubameyang), Bayern Monaco (doppietta di Shaqiri nel 4-0 rifilato al Friburgo), Hoffenheim (4-1 allo Stoccarda, doppio Schipplock), Eintracht Braunschweig (4-2 contro l'Amburgo, tripletta di Kumbela), e Schalke 04, che coglie un successo esterno battendo per 2-1 il Bayer Leverkusen. Nei posticipi domenicali Norimberga e Wolfsburg ottengono vittorie di misura ad Augusta (1-0) e a Berlino (2-1). Il Bayern Monaco guida la Bundesliga con 59 punti, davanti a Bayer Leverkusen (43), Borussia Dortmund (42), Schalke (40) e Wolfsburg (36). Con 14 reti Ramos e Lewandowski sono i migliori marcatori della competizione.

In Spagna, l'anticipo Elche-Osasuna si chiude 0-0. Tra sabato e lunedì conquistano i tre punti Atlético Madrid (3-0), Levante (1-0), Barcellona (6-0, doppio Messi), Celta Vigo (0-2), Granada (1-0), Real Madrid (0-3), Espanyol (1-2) e Real Sociedad (0-1). Real Madrid, Barcellona e Atlético Madrid si ritrovano in testa al torneo con 60 punti. Staccate, Athletic Bilbao (44), Real Sociedad e Villarreal (40) occupano i restanti posti validi per l'Europa. Ronaldo rimane in testa alla classifica marcatori con 22 gol.

In Ligue 1 vincono PSG (3-0), Monaco (0-2, doppio Rodríguez), Tolosa (1-3), Reims (1-0), Sochaux (1-0) e Lione (3-1). Toivonen segna due reti per il Rennes contro il Montpellier (2-2). Il Paris Saint-Germain resta al comando del campionato con 5 lunghezze di vantaggio sul Monaco e 13 sul Lilla. Dietro inseguono Saint-Étienne (42), Marsiglia e Lione (40). Ibrahimović rimane in testa alla classifica marcatori della Ligue 1 con 19 gol.

In Belgio il rullo compressore Standard Liegi vola a 63 punti grazie al successo ottenuto a Charleroi (1-0), seguito a debita distanza da Bruges (3-1 sul Kortrijk, doppietta di Simons) e dall'Anderlecht, vincente per 2-0 sul Mons. La graduatoria recita: Standard Liegi 63, Bruges 53 e Anderlecht 51. Batshuayi con 17 marcature è in vetta alla classifica cannonieri.

In Scozia prosegue la leadership di Celtic (3-0 sul St. Johnstone, tripletta di Stokes) e dei Rangers (0-2 ad Ayr) nei rispettivi campionati di prima e di terza divisione, dove rimangono tutt'oggi ancora imbattute.

Fonti[modifica]

  • «Riepilogo»Soccerway.com, 16 febbraio 2014
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 17 febbraio 2014
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 18 febbraio 2014
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 17 febbraio 2014
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 17 febbraio 2014
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 17 febbraio 2014
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 16 febbraio 2014
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 16 febbraio 2014
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 15 febbraio 2014