Calcio: cinesi negano acquisto di quote dell'Inter

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 3 agosto 2012

Nella giornata di ieri si era diffusa la notizia che la China Railway Construction avesse rilevato il 15% dell'Inter, diventandone il secondo azionista. Ciò ha destato malumori in Cina, così la società ha voluto precisare che si è trattato solo di «colloqui per la costruzione del nuovo impianto in zona San Donato» tramite un comunicato stampa diffuso alla borsa di Shanghai.

I cinesi sono quindi interessati alla realizzazione di un nuovo stadio. Essendo una società di costruzioni, infatti, per le leggi cinesi un'azienda può espandersi all'estero se rispetta il proprio core business.

Fonti[modifica]