Calcio: rinvii a giudizio per Galliani e Garrone

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 2 giugno 2007
Il gup di Genova ha rinviato a giudizio per il reato di falso in bilancio il presidente della Sampdoria Riccardo Garrone ed il direttore sportivo Giuseppe Marotta ed ha rinviato a giudizio per concorso in falso in bilancio l’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani.

L’accusa è legata alla supervalutazione di due giocatori che nel 2003 Milan e Sampdoria si scambiarono. Ikechukwu Kalù fu ceduto in comproprietà dalla Sampdoria al Milan sulla base di una valutazione di 2 milioni mentre Luca Antonini fu ceduto in comproprietà dal Milan alla Sampdoria sulla base di una valutazione di 4 milioni.

Per termine di paragone si ricordi che il Pallone d’Oro 2006 Fabio Cannavaro è stato acquistato l’anno scorso dal Real Madrid per 7 milioni di euro. La supervalutazione sarebbe stata funzionale all’iscrizione a bilancio dei calciatori in oggetto con un valore nettamente superiore a quella reale.

Contemporaneamente si è conclusa a Messina l’inchiesta per il medesimo reato con la richiesta da parte del Pubblico Ministero di incriminazione del Presidente Pietro Franza, dell’ex-Presidente Emanuele Alliotta e del responsabile della società Eta Beta Josè Villari. Anche in questo caso si parla di ipervalutazioni di giocatori e false fatturazioni alla società Eta Beta.

Articoli correlati

Fonti