Francia: trovata morta Chantal Sébire, la donna affetta da neuroblastoma che aveva chiesto l'eutanasia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 19 marzo 2008
Chantal Sébire, la 52enne francese che da molti anni soffriva di una rara forma di neuroblastoma che l'aveva completamente sfigurata, facendole perdere la vista e l'olfatto, e che nei giorni scorsi si era rivolta al presidente Nicolas Sarkozy per chiedere l'eutanasia, è stata trovata morta nella sua abitazione, intorno alle 19 di questa sera. La notizia è stata comunicata dal ministero dell'Interno.

Le circostanze del decesso sono tuttora da accertare, in quanto si conosce solo l'ora della morte, avvenuta appunto poco fa, anche se si pensa, come ipotesi più plausibile, al suicidio. La malattia di Chantal Sébire è una delle più rare al mondo: solo 200 casi in 20 anni, in tutto il pianeta, per una sindrome che, secondo le parole di questa donna malata, diventata famosa per le tremende immagini del suo viso completamente malformato, le avrebbe provocato «dolori e sofferenze atroci».

Alcuni giorni fa, il Tribunale di Digione e successivamente anche la Procura della località d'oltralpe avevano respinto la richiesta avanzata dalla malata di poter accedere al suicidio assistito, per porre fine alla lunga agonia, che durava ormai da 8 anni, bollando di fatto la domanda come «irricevibile».

Fonti[modifica]

  • «Francia:morta Chantal Sébire, aveva chiesto eutanasia[collegamento interrotto]»A.G.I., 19 marzo 2008