Governo: elezioni 9 aprile e prolungamento legislatura di 14 giorni fino al 11 febbraio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

25 gennaio 2006


Il presidente del consiglio Silvio Berlusconi ha oggi annunciato che le elezioni si svolgeranno il 9 aprile, come era già stato annunciato in precedenza. Svanisce pertanto, a distanza di poche ore, la sua stessa proposta di spostarle a maggio, accolta duramente sia dall'opposizione che da molti parlamentari della coalizione di maggioranza.

Per quanto riguarda la data dello scioglimento delle Camere, attualmente sembra che il governo voglia chiedere un rinvio di 14 giorni con scioglimento l'11 febbraio. La richiesta della proroga nasce dalla volontà da parte della maggioranza di approvare alcune leggi che ritengono urgenti e necessarie, tra le quali la cosiddetta legge Pecorella.

L'opposizione ha criticato la richiesta di proroga e alcune delle leggi proposte, valutandole, in alcuni casi, come manovre propagandistiche che portano vantaggi ad alcune persone a cui richiedere il prossimo voto.

Inoltre da più parti si è fatto notare come il prolungamento della legislatura farebbe anche slittare l'introduzione del così detto periodo della par condicio, permettendo a Berlusconi di continuare ad apparire in televisione quasi in continuazione.

Notizie precedenti

Fonti