Il Rally di Gran Bretagna 2020 è stato cancellato

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 10 giugno 2020

Pochi giorni fa era arrivata la notizia della cancellazione ufficiale dei rally di Finlandia e Nuova Zelanda. Ieri, la FIA ha cancellato un'altra tappa del mondiale 2020: il Rally di Gran Bretagna, che non verrà corso per la prima volta in 40 anni. La cancellazione è dovuta alla difficoltà degli organizzatori nel poter garantire la sicurezza di spettatori e staff durante l'evento.

Le incertezze sull'evento, che si sarebbe dovuto tenere tra il 29 ottobre e il 1º novembre, erano già nate a inizio settimana, quando Mark Drakeford, primo ministro del Galles, aveva confermato ai quotidiani che gli eventi sportivi con molto pubblico sarebbero stati bloccati fino al 2021. David Richards, presidente di Motorsport UK, organizzatore dell'evento, ha confermato che la decisione è stata presa assieme al governo gallese, dopo essersi confrontati sull'evoluzione di pandemia di COVID-19. L'organizzazione è già al lavoro per preparare l'edizione 2021.

Il calendario 2020 del Campionato del mondo rally vede quindi un'altra tappa cancellata, lasciando sul calendario solo tre tappe confermate (Turchia, Germania e Giappone) e le tappe in Argentina e in Italia al momento sospese.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]