Italia, ministro Passera: il Paese può tornare a crescere già da quest'anno

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 22 aprile 2012
L'Italia può tornare a crescere già da quest'anno. È quanto ha affermato il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera, oggi, a Rho, dove è in corso l'omonima Fiera.

Il ministro Passera con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Secondo il ministro, "si stanno creando tutte le condizioni di base per cui il nostro Paese possa rimettersi a crescere facendo e accelerando sia le riforme sia l'afflusso di risorse". Questo perché esiste la concreta possibilità di ridurre il margine di spesa pubblica, ha detto Passera, che ha portato l'esempio di un possibile riallineamento, nell'ambito delle spese del settore sanitario, a standard di maggiore efficienza da parte delle regioni meno avanzate in tale campo. Il ministro, a cui peraltro non sfugge l'esistenza di resistenze al Piano del Governo, ha anche accennato alla possibilità di recuperare gli investimenti in ambito informatico.

"Vedo che queste idee stanno venendo fuori", ha affermato il ministro, che ha aggiunto: "Ho l'impressione che ci sia grande disponibilità, grande voglia, i cittadini chiedono cose concrete molto forti, che compensino i sacrifici che bisogna tutti insieme fare per portare il Paese al di là del guado".

Non solo: "Tra infrastrutture, lavori, investimenti a favore delle aziende che investono, recupero dello scaduto, stiamo parlando di oltre 100 miliardi di interventi anche nel breve-medio periodo".

Passera ha spiegato che parlare di spending review non significa alludere esclusivamente a tagli, ma anche prendere in considerazione l'idea di investire in determinati ambiti utili alla crescita del Paese. Il titolare dello Sviluppo economico si dice ottimista sul futuro italiano, affermando di nutrire speranze sul fatto che l'Italia "possa cambiare segno" a partire da quest'anno.

Fonti[modifica]