Italia: al via decreto milleproroghe e taglia-leggi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 18 dicembre 2008

Anche per il 2008 Consiglio dei Ministri ha avallato numerose decisioni contenute in un così detto decreto milleproroghe:

  • Rinvio di sei mesi della Class Action: l'entrata in vigore è prevista per il 30 giugno 2009.
  • Election day per il 6-7 giugno 2009: accorpamento di elezioni amministrative, che comprenderanno 4000 comuni e 63 province, e quelle europee.
  • Stato di emergenza nazionale per l'immigrazione prorogato fino al 31 dicembre 2009.
  • Conferma entro il 31 marzo 2009 del Decreto del presidente del consiglio dei ministri sul recupero della riduzione di 3 punti di Ires e Irap.
  • Prorogate le missioni all'estero: stanziati 675 milioni, con un incremento del 30% rispetto al 2008, per le missioni attuali e le due nuove che invieranno 114 uomini contro la pirateria e 245 uomini nel Darfur.
  • Sì ai 4 regolamenti attuativi del piano Gelmini: secondo il ministro dell'istruzione è la più vasta riforma da quella di Gentile nel 1923. Per le scuole primarie e secondarie inferiori i cambiamenti inizieranno dal settembre 2009, per le secondarie superiori dal primo settembre 2010. I licei avranno 9 indirizzi dai 510 attuali: scientifico, classico, linguistico, l'artistico (suddiviso in arti figurative; architettura, design e ambiente; audiovisivo, multimedia e scenografia) e i due nuovi licei musicale e per le scienze umane. Gli istituti tecnici passeranno da 204 indirizzi a 11 divisi in settore economico (amministrazione finanza e marketing; il turismo) e tecnologico (meccanica, meccatronica ed energia; trasporti e logistica; elettronica ed elettrotecnica; informatica e telecomunicazioni; grafica e comunicazione; chimica, materiali e biotecnologie; tessile, abbigliamento e moda; agraria e agroindustria; costruzione, ambiente e territorio).
  • Riordino della Commissione per le pari opportunità tra uomo e donna.
  • Decreti di attuazione di direttive europee e ratifica ed esecuzione di Atti internazionali
  • Sì al decreto taglia-leggi: il ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli, dopo le 3.300 leggi eliminate nel giugno scorso, manda in pensione 29.095 norme antecedenti al 1948. Dal giugno 2009 sarà invece operativo online l'archivio gratuito con i testi delle leggi vigenti.

Fonti[modifica]