L'attivista hongkonghese Joshua Wong è stato condannato a 13 mesi e mezzo di carcere

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 3 dicembre 2020

L'attivista Joshua Wong nel 2019

Joshua Wong, uno degli attivisti più noti e più esposti hongkonghesi, è stato condannato a tredici mesi e mezzo di carcere. Insieme a lui, anche gli attivisti Agnes Chow e Ivan Lam hanno subito una pena, rispettivamente di dieci e sette mesi di reclusione.

Il motivo della carcerazione[modifica]

Il motivo ufficiale per il quale il trio di attivisti è stato condannato è quello di aver organizzato e diretto una protesta illegale davanti al quartier generale della polizia, avvenuta il 21 giugno 2019. Dopo l'approvazione della controversa "legge sulla sicurezza nazionale", le manifestazioni nell'ex colonia britanniche si sono inasprite.

I tre sono stati incarcerati già il 23 novembre, in attesa della sentenza del tribunale. Dalla prigione, Wong ha scritto una lettera, raccontando di essere in isolamento, mostrando vicinanza agli altri attivisti incarcerati.

Twitter Logo.png [EN]
« At the time of uncertainties, some of us may feel uneasy and anxious, but I ensure you that all these pains and sufferings would only strengthen our courage and conviction for democracy and justice. Cages cannot lock up souls. »
[IT]
« Nel momento delle incertezze, alcuni di noi possono sentirsi a disagio e ansiosi, ma vi assicuro che tutto questo dolore e sofferenza rafforzeranno il nostro coraggio e la nostra convinzione per la democrazia e la giustizia. Le gabbie non possono rinchiudere le anime. »

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Joshua Wong.

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Agnes Chow.