La Nasa ha scoperto un pianeta di tipo terrestre in formazione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 6 ottobre 2007

Questa rappresentazione artistica mostra un sistema binario di stelle, o stella doppia, chiamato HD 113766, dove gli astronomi sospettano che si stia formando un pianeta roccioso simile alla Terra.

Gli scienziati della NASA hanno affermato che un pianeta terrestre si trova attualmente in formazione nella zona abitabile di un sistema stellare distante poco più di 400 anni luce. La nuova scoperta è stata realizzata dal telescopio spaziale Spitzer della NASA.

Secondo gli scienziati, le rocce e le polveri orbitanti che orbitano intorno a una stella di 10 milioni di anni nel sistema HD 113766, contengono «[materiale] sufficiente per formare un pianeta delle dimensioni di Marte o più grande».

«L'età di questo sistema per costruire una Terra è buono. Se il sistema fosse troppo giovane, il disco del pianeta in formazione sarebbe pieno di gas e produrrebbe un gigante gassoso, come Giove. Se il sistema fosse troppo vecchio, allora l'aggregato o ammasso di polveri si sarebbe già prodotto e tutti i pianeti rocciosi del sistema si sarebbero già formati», ha affermato Carey Lisse, scienziato della NASA dal Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory, a Baltimora, nel Maryland.

File:Habitable zone-en.svg
La zona abitabile di un sistema stellare, secondo le dimensioni della stella.

Lisse ha affermato che la polvere e la roccia, che è stata esaminata dagli strumenti spettrometri a infrarosso dei telescopi, è più lavorata della materia a forma di palla di neve che ha prodotto il giovane sistema solare e le comete, che sono considerati i "refrigeratori" cosmici perché contengono gli ingredienti originali del neonato sistema solare, ma ha anche detto che il materiale non è sufficientemente pronto per formare un pianeta, al momento, intendendo che il materiale in una "fase di transizione" o in una fase appena precedente a quella in cui un pianeta comincia a formarsi.

I materiali polverosi, dice Lisse, non contengono «acqua, carbonati, o materiale organico fragile», rendendo il sistema stellare un corpo celeste abbastanza giovane.

«Il miscuglio di materiale in questa fascia è quello che meglio ricorda ciò che è stato trovato nelle colate laviche. Ho pensato ai materiali di Mauna Kea quando ho visto per la prima volta la composizione delle polveri in questo sistema - contiene roccia infiammata e solfuri di ferro, che sono simili alla pirite», ha detto Lisse. Manua Kea è il famoso vulcano delle Hawaii

Gli scienziati sono entusiasti, poiché hanno la possibilità di osservare la formazione di un pianeta davanti ai loro occhi. «È fantastico pensare che siamo in grado di studiare il processo di formazione di un pianeta terrestre. Tenetevi pronti - mi aspetto molti fuochi d'artificio man mano che il pianeta in HD113766 cresce», ha aggiunto Lisse.

Fonti

Wikinews
Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di NASA says star system contains 'earth-like planet' in the making, pubblicato su Wikinews in inglese.