Margherita Hack a Padova contro i tagli del governo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 10 marzo 2009

La presenza di Margherita Hack alla cerimonia di apertura dell'anno accademico dell'Università degli studi di Padova ha avuto l'effetto di un ciclone. La decana degli astrofisici, che a dispetto dei suoi 86 anni non ha perso nemmeno un briciolo del suo acume, ha deciso di rompere il protocollo. Al termine dell'intervento programmato dedicato a Galileo, durante il quale ha ripercorso le tappe fondamentali della storia dell'astronomia tracciando le strade future di questa disciplina, ha stupito il pubblico con un fuori programma: "gli studenti dell'Onda, che raccoglie il malcontento degli universitari nei confronti del governo - ha spiegato la scienziata - mi hanno chiesto di leggere un loro comunicato, che in parte condivido". Un invito che la Hack, da sempre “allergica” a convenzioni ed etichette, ha deciso di raccogliere. La Hack ha dato voce alle proteste dei manifestanti contro i tagli ai fondi per le università previsti dalla riforma Gelmini.


Fonti[modifica]