Pallanuoto, A1 maschile: si conclude la stagione regolare

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 22 aprile 2013
Si è conclusa sabato 20 aprile la stagione regolare fra le dodici squadre che compongono il massimo campionato italiano maschile di pallanuoto. Il regolamento prevede che, dopo le 22 giornate di campionato regolari, le prime otto in classifica si qualifichino ai playoff scudetto, mentre le ultime due retrocedano direttamente in serie A2. La griglia dei playoff è stabilita in base alla posizione in classifica delle varie squadre, con sfide tra la prima e l'ottava, la seconda e la settima, la terza e la sesta, la quarta e la quinta.

I quarti di finale funzionano ad andata e ritorno. Si disputano quindi due incontri: il primo in casa della peggior classificata, il secondo in casa della squadra meglio classificata. Al termine dei due incontri, in caso di parità globale si effettuano due tempi supplementari di tre minuti ciascuno. Dopodiché, in caso di persistente parità, si effettuano i tiri di rigore (cinque a testa). A differenza del calcio, le reti segnate in trasferta non hanno alcun valore aggiuntivo.

Semifinali e finale playoff, invece, funzionano in modo diverso. La formula è al meglio delle 2 partite su 3. Ciò significa che ogni singola partita deve concludersi necessariamente con la vittoria di una delle due squadre (con tempi supplementari e tiri di rigore, se necessario). La prima delle due squadre a vincere due incontri passerà il turno e, nel caso della finale, sarà proclamata campione d'Italia. Il primo e il terzo eventuale incontro si svolgono in casa della squadra meglio classificata durante la stagione regolare.

Stagione regolare[modifica]

Classifica finale Pt V N P GF GS DR
Noatunloopsong.png 1. AN Brescia AN Brescia 61 20 1 1 282 150 +132
Noatunloopsong.png 2. Pro Recco Pro Recco 60 20 0 2 279 139 +140
Noatunloopsong.png 3. Savona Savona 44 14 2 6 273 212 +71
Noatunloopsong.png 4. Florentia Florentia 41 13 2 7 230 192 +38
Noatunloopsong.png 5. Posillipo Posillipo 39 13 0 9 215 193 +22
Noatunloopsong.png 6. Acquachiara Acquachiara 34 10 4 8 207 165 +42
Noatunloopsong.png 7. Promogest Promogest 25 8 1 13 191 214 -23
Noatunloopsong.png 8. Bogliasco Bogliasco 23 7 2 13 162 220 -58
9. S.S. Lazio Lazio 21 6 3 13 216 258 -42
Noatunloopsong.png 10. Ortigia Ortigia 18 5 3 14 169 244 -75
Noatunloopsong.png 11. Nervi Nervi 18 5 3 14 179 278 -99
1downarrow red.svg 12. 600px Bianco e Nero (Croce).png Camogli 1 0 1 21 170 308 -138

Il primo posto viene conquistato dall'Associazione Nuotatori Brescia, che colleziona 61 punti grazie a venti vittorie, un pareggio e una sconfitta, patita contro la Pro Recco nella penultima giornata. La prima posizione in classifica dà diritto ai lombardi di affrontare l'ottava classificata, quindi sulla carta la più debole del lotto delle partecipanti: la Rari Nantes Bogliasco, che ottiene la qualificazione all'ultima giornata nonostante la sconfitta di misura in trasferta contro la Promogest (che così facendo la sopravanza in classifica), e grazie alla concomitante sconfitta della Lazio in casa dell'Acquachiara.

Al secondo posto si piazzano i campioni in carica della Pro Recco, con 60 punti, frutto di venti vittorie, nessun pareggio e due sconfitte patite contro la Florentia in casa nella seconda giornata (11-12), e contro la stessa AN Brescia in trasferta nella decima giornata (10-8). Nei quarti di finale la compagine allenata da Riccardo Tempestini affronterà i sardi della Promogest Quartu, squadra neopromossa alla prima partecipazione in serie A1, e prima squadra sarda a partecipare al massimo campionato italiano. Se queste due sfide dei quarti di finale hanno un esito abbastanza scontato, a meno di sorprese notevoli, sono sulla carta sicuramente più combattute le altre due sfide.

Savona, terza dopo la stagione regolare con 44 punti, se la vedrà con i napoletani dell'Acquachiara, fermatasi a quota 34, mentre la sfida fra Florentia e Posillipo dovrebbe essere in assoluto quella più incerta di tutte, con i toscani fermi a quota 41 e i napoletani guidati da Carlo Silipo a 39.

Per quanto riguarda invece le retrocessioni, conclude con un solo punto Camogli, frutto del pareggio casalingo contro la Lazio (11-11) nell'ottava giornata, e con 18 punti il duo Ortigia e Nervi, che dovranno quindi disputare una drammatica doppia sfida per stabilire chi accompagnerà Camogli in serie A2 la prossima stagione.

Coppe europee[modifica]

Partecipano alla LEN Champions League (la massima competizione europea maschile per club) un totale di tre squadre italiane: le due finaliste dei playoff e la vincitrice della finale per il 3° posto (da disputarsi fra le due squadre sconfitte in semifinale).

Partecipano alla LEN Euro Cup (la seconda competizione europea maschile per club) un totale di due squadre italiane: la squadra sconfitta nella finale per il 3° posto, e la squadra vincitrice il raggruppamento per il 5° posto, a cui partecipano le quattro formazioni sconfitte nei quarti di finale dei playoff.

Fonti[modifica]