Papandreou si è dimesso da primo ministro

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 6 novembre 2011

George Papandreou, leader del PASOK, si è dimesso da primo ministro greco, dopo l'accordo col leader di Nuova Democrazia, Antonis Samaras

Il primo ministro della Grecia, George Papandreou, si è dimesso, in modo da formare un governo di unità nazionale. Si è quindi trovato un accordo tra Papandreu e il leader dell'opposizione Antonis Samaras. Le elezioni avverranno solo dopo l'approvazione di manovre finanziarie per salvare il Paese dalla crisi economica che l'attanaglia. Domani spunterà il nome del futuro premier. Compito del prossimo esecutivo sarà quello di approvare le misure chieste dall'Unione europea e dal Fondo Monetario Internazionale in modo da poter ricevere nuovi aiuti economici.

«Fintanto che Papandreou non decide cosa fare, costituirà un ostacolo a qualsiasi soluzione» e «Sono pronto a dare il mio aiuto; se il premier si dimette tutto seguirà il suo corso» sono alcune frasi pronunciate da Samaras che chiedeva insistentemente le dimissioni dell'attuale esecutivo in vista di un governo tecnico.

Fonti[modifica]