Per il presidente dell'Eurogruppo le banche italiane devono risolvere da sole i loro problemi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 11 luglio 2016

logo Wikisource

Su Wikisource puoi trovare L. 30 giugno 2016, n. 119 - Disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione.

Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo

A margine dell'incontro dell'Eurogruppo, fissato per oggi e domani a Bruxelles, il tema delle crisi delle banche italiane, che non era in agenda, è stato oggetto di un vivace scambio di opinioni.

Il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, ha dichiarato che la situazione di crisi delle banche italiane non si presenta particolarmente grave e pertanto devono essere le stesse banche a risolverla.

Il ministro dell'economia e delle finanze italiano Pier Carlo Padoan, dal canto suo, ha assicurato che il governo italiano farà ogni sforzo per garantire che i correntisti bancari non vedranno compromessi i loro depositi, mentre il sottosegretario di stato Pier Paolo Baretta ha precisato che l'intervento pubblico è previsto solo come extrema ratio.

Nel frattempo è stato convertito in legge il decreto legge per la tutela degli investitori in banche in liquidazione che ha creato o rinforzato alcuni strumenti per gestire le situazione di crisi.

Fonti[modifica]