Questa notizia contiene informazioni turistiche

Putin ha annunciato il riconoscimento della Repubblica Popolare di Doneck e della Repubblica Popolare di Lugansk

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 22 febbraio 2022

L'area detenuta dalla Repubblica Popolare di Doneck (nell'area a strisce nere è il resto dell'oblast' di Donec'k ) e dalla Repubblica Popolare di Lugansk (nell'area a strisce blu è il resto dell'oblast' di Luhans'k) all'interno dell'Ucraina. Anche la Crimea annessa alla Russia è mostrata a strisce.

Il 15 febbraio 2022, la Duma di Stato russaWikipedia-logo-v2.svg ha votato per chiedere al presidente Vladimir Putin di riconoscere, su un disegno di legge proposto dal Partito ComunistaWikipedia-logo-v2.svg, le autoproclamate Repubbliche popolari di DoneckWikipedia-logo-v2.svg e LuganskWikipedia-logo-v2.svg in Ucraina come nazioni indipendenti.

Vladimir Putin firma i decreti di riconoscimento di RPD e RPL e trattati di amicizia, cooperazione e mutua assistenza, 21 febbraio 2022

Il 21 febbraio 2022, la Duma di Stato di Russia ha approvato un disegno di legge per riconoscere ufficialmente l'autoproclamata Repubblica Popolare di Doneck e Repubblica Popolare di Lugansk nell'Ucraina orientale come stati indipendenti. Il disegno di legge è stato approvato dal presidente Vladimir Putin. Lo stesso giorno, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato decreti che riconoscono la Repubblica popolare di Doneck e la Repubblica popolare di Lugansk, e ha anche firmato accordi di amicizia, cooperazione e assistenza con le repubbliche.

Fonti[modifica]