Ventitreesima missione per la costruzione della ISS, anche un italiano in orbita

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 23 ottobre 2007

Oggi è decollato lo Space Shuttle con a bordo 7 astronauti, gli specialisti di missione Scott Parazynski, Douglas Wheelock, Stephanie Wilson, George Zamka (pilota), Pamela Melroy (comandante), Daniel Tani (ingegnere di volo Expedition 15), oltre all'italiano Paolo Nespoli, specialista di missione, residente a Verano Brianza.

La partenza del Discovery

La missione (la ventitreesima in ordine di tempo per la costruzione della Stazione Spaziale Internazionale) STS-120, durerà circa 15 giorni e ha come obiettivo l'installazione del Nodo 2 della Stazione Spaziale internazionale (ISS), per la creazione, nelle prossime missioni, di due laboratori di ricerca, delle agenzie spaziali europea e giapponese. L'italiano rappresenterà l'ESA (European Space Agency) in questa missione.

Le prime tre "passeggiate spaziali" serviranno all'installazione temporanea del Nodo 2, conosciuto anche come Harmony. La quarta "passeggiata", aggiunta di recente alla missione, avrà come obiettivo la dimostrazione delle tecniche di riparazione della protezione termica dello Space Shuttle. La quinta e ultima camminata, programmata per l'undicesimo giorno di missione, preparerà lo spostamento di Harmony, che avverrà subito dopo. La STS-120 sarà la prima missione con cinque diversi astronauti che cammineranno nello spazio.

La sequenza di lancio è iniziata 9 minuti prima della partenza e si è conclusa alle alle 17:38 ora italiana (11:38 EDT).

Fonti