È morto Wilhelm Egger, vescovo della diocesi di Bolzano-Bressanone

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 17 agosto 2008

Wilhelm Emil Egger

Il vescovo Wilhelm Emil Egger è morto ieri sera a causa di un infarto, che lo ha colto nella sua abitazione di Bolzano, in Trentino-Alto Adige, intorno all'ora di cena.

In una nota riportata dalla curia, si legge che «Dal momento che il vescovo Egger non arrivava per cena la sua perpetua è andata a cercarlo e lo ha trovato senza sensi ed ha quindi subito avvisato il pronto soccorso. Il medico è arrivato immediatamente ma ormai non c’era più nulla da fare».

Egger era nato in Austria, ad Innsbruck, il 14 maggio del 1940. Insieme al fratello, venne ordinato sacerdote il 29 giugno nel 1965. Dopo una lunga carriera fatta di studi teologici e viaggi, il 29 luglio 1986 fu nominato vescovo della Diocesi di Bolzano-Bressanone.

Nel corso dell'Angelus di oggi dalla residenza estiva di Castel Gandolfo, Benedetto XVI ha ricordato il vescovo, con il quale aveva trascorso le ferie estive, terminate l'11 agosto scorso, proprio a Bressanone: «Con profonda emozione ho appreso dell’improvvisa morte di sua eccellenza mons. Wilhelm Egger, vescovo di Bolzano-Bressanone. Lo avevo lasciato pochi giorni fa, apparentemente in buona salute, nulla faceva pensare ad una sua così rapida dipartita. Mi unisco al cordoglio dei parenti e dell’intera diocesi nella quale era apprezzato ed amato per il suo impegno e per la sua dedizione»

I suoi funerali si terranno giovedi pomeriggio nel Duomo di Bressanone, dove sarà poi sepolto.

Fonti[modifica]