Questa notizia contiene informazioni turistiche

È stato condannato il primo soldato russo per i crimini commessi in Ucraina

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 23 maggio 2022

Vadim Shishimarin è il primo militare russo ad essere stato processato e condannato all'ergastolo per aver ucciso un civile. Nella mattinata odierna, il Tribunale di Kiev ha processato il soldato per crimini di guerra; accusato di avere ucciso un civile mentre era al telefono, il ragazzo ha fin da subito annunciato la sua colpevolezza, dichiarando anche di essersi inizialmente rifiutato, ma vistosi obbligato dai propri commilitoni, almeno così racconta, ha sparato all'uomo ucraino di 62 anni. In aula era presente anche la moglie dell'uomo ucciso, a cui il militare russo ha rivolto la propria richiesta di perdono. Attualmente ci sono altri 41 militari russi indagati per crimini di guerra tra cui stupro, bombardamento sui civili, omicidi e saccheggi; inoltre, anche il Tribunale dell'Aia ha fatto sapere che sta indagando per i presunti crimini di guerra commessi dalla Russia.

Fonti[modifica]