Questa notizia contiene informazioni turistiche

Abolito il bollo annuale dei passaporti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

5 luglio 2014

Dal 24 giugno 2014 è decaduto l'obbligo di apporre il bollo annuale da 40,29 € sul passaporto ordinario.

In precedenza il bollo era necessario per ogni anno in cui si avesse intenzione di effettuare uno o più viaggi all'estero. Da notare che la scadenza del bollo avveniva ad ogni ricorrenza del giorno di scadenza del passaporto stesso; regola tanto complicata quanto poco conosciuta.

All'interno dell'Area Schengen era già possibile spostarsi con la sola carta d'identità (valida per l'espatrio). Pertanto in questi casi, non essendo necessario il passaporto, si poteva evitare l'acquisto del bollo.

Grazie alla nuova legge, non servirà più pagare periodicamente questa tassa.

Sebbene nell'arco dei 10 anni di validità di un passaporto si possano risparmiare fino a 362,61 €, bisogna tenere conto che per chi viaggia poco il vantaggio è più ridotto e controbilanciato dal fatto che al momento del rilascio del passaporto sarà necessario comprare un bollo di 73,50 €, quindi più caro del precedente. Anche i minorenni che viaggiano all'estero devono essere dotati di passaporto le cui regole del bollo sono le medesime, quello che cambia è la validità:

  • Da 0 a 3 anni: scadenza triennale;
  • Da 3 ai 18 anni: scadenza quinquennale.

Fonti[modifica]