Addio al pianista Ezio Bosso

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 15 maggio 2020

Ezio Bosso (1971-2020)

Lutto nel mondo della musica: è morto questa notte nella sua casa di Bologna a soli 48 anni il pianista e direttore d'orchestra Ezio Bosso, da diversi anni malato di cancro e affetto da una malattia neurogenerativa.

Ezio Bosso era nato a Torino il 13 settembre 1971.

Nel corso della sua carriera, aveva lavorato come direttore d'orchestra al Teatro La Fenice di Venezia e al Teatro Comunale di Bologna.

Nel 2011 era stato operato per un tumore al cervello e in seguito gli era stata diagnosticata una malattia neurodegenerativa. Della sua malattia aveva parlato nel 2016 al Festival di Sanremo condotto da Carlo Conti, dove lanciò il motto «La musica, come la vita, si può fare in un solo modo: insieme».

Nel 2019 aveva diretto un concerto in occasione dei cinque anni dalla scomparsa del maestro Claudio Abbado.

Lo scorso settembre aveva deciso di non esibirsi più al pianoforte, in quanto lo strumento gli procurava troppo dolore fisico. In televisione, era apparso per l'ultima volta cinque mesi fa in occasione di uno speciale natalizio.

Cordoglio per la scomparsa di Ezio Bosso è stato espresso anche dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Ezio Bosso lascia la compagna Annamaria.

Fonti[modifica]