Questa notizia contiene informazioni turistiche

Airbus tedesco si schianta sulle Alpi francesi: 150 morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 25 marzo 2015

Un airbus A320 della Germanwings

Un airbus A320 della Germanwings (compagnia aerea tedesca low cost controllata dalla Lufthansa) partito da Barcellona e diretto a Düsseldorf è precipitato ieri mattina poco prima delle 11.00 in una zona montuosa nei pressi della località francese di Prads-Haute-Bléone, nell'arrondissement di Digne-les-Bains, in Alta Provenza. A bordo del velivolo viaggiavano 150 persone (144 passeggeri e 6 membri dell'equipaggio), nessuno dei quali ha avuto scampo nel tremendo impatto.

L'incidente[modifica]

L'altimetria del volo Germanwings 9525

L'aereo coinvolto nell'incidente era partito dall'aeroporto di Barcellona alle 9.55.

I contatti radar si sono persi tra le ore 10.47 e le 10.55. In quegli otto minuti l'areo avrebbe inspiegabilmente perso quota, scendendo progressivamente da un'altezza di circa 9.000 metri prima di schiantarsi nel massiccio delle Trois-Évêchés, a un'altezza di circa 2000-3000 metri.

Nessun S.O.S. è stato lanciato dai piloti del velivolo.

Le ricerche dei soccorritori[modifica]

Le autorità francesi hanno messo a disposizione 680 uomini, tra cui 380 pompieri e 300 uomini della gendarmeria, equalmente ripartiti, e il campo base è stato allestito a Seyne-les-Alpes.

Dato che il disastro è avvenuto in una zona impervia e in parte innevata, le operazioni di soccorso avvengono con molta cautela per non mettere a repentaglio l'incolumità degli stessi soccorritori.

Inizialmente, si erano rincorse delle voci secondo cui sarebbero stati avvistati dei resti intatti del velivolo e addirittura della possibilità che vi fossero dei superstiti, ma le immagini aeree della zona teatro della sciagura, che mostravano piccoli pezzi dell'aereo sparsi su un'area di circa due ettari, hanno spento ogni speranza.

Nel corso delle operazioni, intorno alle 17.00 del pomeriggio di ieri, è stato possibile recuperare una delle due scatole nere, che risulta però danneggiata.

Le operazioni di recupero dei resti del velivolo e dei corpi delle vittime sono rese ancor più difficoltose per via delle presenza in zona di branchi di lupi. Per allontanare il più possibile questi animali dal luogo della sciagura, sono stati accesi dei fuochi.

Ipotesi sulle cause del disastro[modifica]

Ignote sono al momento le cause del disastro. Gli stessi vertici di Germanwings e di Lufthansa hanno parlato di "incidente inspiegabile", in quanto l'airbus, pur avendo alle spalle 25 anni di voli, era in buono stato e i piloti erano molto esperti.

Tra le ipotesi caldeggiate vi è quella di una pressurizzazione, che avrebbe costretto i piloti a far scendere di quota il velivolo, oppure quella di un avvelenamento da litio causata dall'esplosione di una batteria, ipotesi che spiegherebbe l'assenza di richieste di aiuto.

Esclusa al momento, anche se non ancora del tutto, la pista del sabotaggio riconducibile a un atto terroristico.

Maggiori delucidazioni saranno comunque fornite dalle due scatole nere.

Le vittime[modifica]

Le vittime sono in gran parte cittadini tedeschi (70, tra passeggeri e membri dell'equipaggio). 51 sono invece le vittime di nazionalità spagnola. Vi sono poi vittime di nazionalità argentina, australiana, britannica, cilena, colombiana, danese, iraniana, israeliana, marocchina, messicana, olandese, statunitense e venezuelana.

Gli spagnoli a bordo erano in gran parte uomini d'affari diretti a una fiera a Colonia.

Tra le vittime tedesche, anche 16 studenti (14 ragazze e due ragazzi) e due giovani professoresse di un liceo di Haltern am See (cittadina della Ruhr) che rientravano dopo una settimana trascorsa nei dintorni di Barcellona, dove avevano partecipato ad uno scambio culturale con dei coetanei spagnoli.

A bordo dell'aereo si trovavano anche due celebrità dell'opera lirica, Oleg Bryjak e Maria Radner, compagni anche nella vita, al ritorno da Barcellona, dove si erano esibiti al Gran Teatre del Liceu nel Sigfrido di Wagner. La coppia viaggiava assieme al figlioletto di appena tre mesi.

Tra le vittime figura inoltre anche un altro neonato e una coppia marocchina in viaggio di nozze.

Nazionalità Passeggeri Equipaggio Totale
Flag of Germany.svg Germania 64 6 70
Flag of Spain.svg Spagna 51 51
Flag of Argentina.svg Argentina 3 3
Flag of Kazakhstan.svg Kazakistan 3 3
Flag of the United States.svg Stati Uniti 3 3
Flag of Australia.svg Australia 2 2
Flag of Iran.svg Iran 2 2
Flag of Colombia.svg Colombia 2 2
Flag of Morocco.svg Marocco 2 2
Flag of Mexico.svg Messico 2 2
Flag of Venezuela.svg Venezuela 2 2
Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito 2 2
Flag of Belgium (civil).svg Belgio 1 1
Flag of Chile.svg Cile 1 1
Flag of Denmark.svg Danimarca 1 1
Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi 1 1
Flag of Israel.svg Israele 1 1
Flag of Turkey.svg Turchia 1 1
Totale 144 6 150

Per ospitare i parenti delle vittime, nel palazzetto dello sport di Digne-les-Bains sono stati allestiti 800 posti letto.

Nel frattempo giungono ulteriori particolari sconcertanti su questa tragedia: una delle studentesse morte nello schianto si sarebbe dimenticata il passaporto nella famiglia spagnola che la ospitava, ma avrebbe fatto comunque in tempo a salire sull'aereo poi precipitato, in quanto il documento le sarebbe stato consegnato in tempo proprio dai componenti di quella famiglia spagnola.

C'è poi chi per una pura casualità è scampato alla tragedia, rinunciando solo all'ultimo momento a imbarcarsi sul Volo Germanwings 5925, come i calciatori della squadra di calcio svedese del Dalkurd Borlänge reduci da uno stage in Catalogna, che hanno optato per un'altra tratta. Il direttore sportivo della squadra, Adil Kizil, ha dichiarato in seguito: "Possiamo dire che siamo stati molto, molto fortunati".

Le reazioni e il cordoglio[modifica]

Tributo in memoria delle vittime all'aeroporto di Düsseldorf

La notizia della sciagura aerea è arrivata proprio mentre i reali di Spagna, Felipe e Letizia, erano ricevuti dal presidente francese François Hollande, in quella che rappresentava per loro la prima visita ufficiale all'estero. Dai discorsi di protocollo si è quindi passati alle condoglianze di Hollande, mentre i reali spagnoli hanno deciso di far rientro in Spagna per seguire gli sviluppi di questa tragedia.

Messaggi di cordoglio sono giunti poi dalla cancelliera tedesca Angela Merkel e dal premier spagnolo Mariano Rajoy. Gli stessi Merkel e Rajoy, assieme al presidente francese Hollande, si sono recati oggi pomeriggio a Seyne-les-Alpes per esprimere la loro vicinanza ai familiari delle vittime.

Il ministro dell'istruzione tedesco Sylvia Löhrmann si è invece recata a Haltern, per rendere omaggio ai 16 studenti e alle due insegnanti deceduti nello schianto. Sempre a Haltern, gli studenti dell'istituto, lo Joseph-König-Gymnasium, hanno deposto numerose candele davanti alla scuola e lasciato molte scritte e dediche per i loro compagni e insegnanti scomparsi, tra cui una che dice:

[DE]
«nbsp;Gestern waren wir viele, heute sind wir allein »
[IT]
« Ieri eravamo in tanti, oggi siamo soli  »

Anche il mondo del calcio si stringe attorno alle famiglie delle giovani vittime di questa tragedia: messaggi di cordoglio sono stati infatti espressi via web anche da due celebri calciatori (uno tuttora in attività e l'altro ritiratosi di recente) originari di Haltern am See, Benedikt Höwedes e Christoph Metzelder, mentre è stata annunciata una partita di calcio amichevole fra il Duisburg e il Kaiserslautern, il cui ricavato andrà proprio a sostegno delle famiglie di Haltern colpite da questo gravissimo lutto. Un minuto di raccoglimento in memoria delle 150 è stato osservato anche prima dell'amichevole tra le nazionali di calcio di Germania e Australia.

In Germania, questa mattina le bandiere erano a mezz'asta, anche se non è stato al momento proclamato il lutto nazionale, così come è stato invece fatto in Spagna, dove i giorni di lutto saranno tre.

Anche i loghi di Germanwings e Lufthansa sono stati listati a lutto nei siti web.

Nel frattempo, oggi i voli di Germanwings sono ripresi regolarmente, compresi quelli che viaggiavano lungo la rotta della sciagura di ieri. Soltanto alcuni sono stati cancellati, in quanto parte del personale si trovava ancora comprensibilmente in stato di shock per la perdita dei colleghi.

I precedenti in Francia[modifica]

L'ultima sciagura aerea che aveva coinvolto un volo di linea sui cieli di Francia risaliva a quindici anni fa, precisamente al luglio del 2000, quando un Concorde si schiantò su un'area abitata, causando anche alcune vittime a terra.

Fonti[modifica]

Altri progetti[modifica]

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Airbus tedesco si schianta sulle Alpi francesi: 150 morti
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Airbus tedesco si schianta sulle Alpi francesi: 150 morti
  • logo Wikinews

    Su Wikinews in francese puoi trovare la Categoria Vol 9525 Germanwings.