Alonso vince il mondiale di Formula 1 2006, GP del Brasile a Felipe Massa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica  22 ottobre 2006

Autódromo José Carlos Pace (AKA Interlagos) track map.svg

clicca per ingrandire
Gran premio del Brasile di Formula 1

Lunghezza 4,309 km
Numero di giri 71
Totale 305,909 km

Emozionante il Gran Premio del Brasile, ultima prova del Campionato Mondiale di Formula 1 2006, vinto dal ferrarista Felipe Massa.

Il pilota della Renault Fernando Alonso, vince invece, arrivando oggi secondo, il titolo iridato, già ipotecato nella gara di Suzuka (Giappone) disputata 2 settimane fa. Michael Schumacher non riesce nella "disperata" rimonta, ma giunge al traguardo al 4° posto, (alle spalle di Button) dopo una gara a dir poco esaltante.

La gara[modifica]

Schumacher, che lascia le competizioni, partiva dal 10° posto, dopo dei problemi nelle qualifiche, al contrario del compagno di squadra Massa, avviatosi dalla pole. Il tedesco recupera già 4 posizioni nei primi 5 giri (sui 71 totali), approfittando delle immediate uscite delle Williams di Nico Rosberg (con ingresso della Safety car) e Mark Webber. Nel tentativo di sorpasso di Fisichella (Renault), alla prima staccata del Circuito di Interlagos, l'alettone anteriore dell'italiano sfiora quel tanto che basta la ruota del ferrarista, da forarla. Dopo un giro lentissimo, Schumi è costretto a ripartire dal fondo, dopo una sosta ai box (con rabbocco di carburante) a più di un minuto dal compagno di squadra.

Poco condizionano le uscite dell'altro Schumacher, Ralf, e di Trulli, entrambi della Toyota. Le posizioni restano praticamente congelate. Da metà gara, Schumacher inizia una lunga rimonta nelle retrovie, ma realizza il giro più veloce della corsa. Massa resta in testa senza problemi, mentre il compagno arriva 4°, superando il futuro ferrarista Kimi Raikkonen negli ultimi giri. Alonso amministra la posizione (poco insidiato da Button) e arriva a punti e a podio dopo una gara anonima, ma aggiudicandosi il Mondiale piloti per la seconda volta consecutiva e regalando anche il titolo costruttori alla Renault di Flavio Briatore (che a fine gara avrà spazio per esprimere parole di plauso a Schumacher).

Felipe Massa è il quinto brasiliano a vincere il GP di casa, dopo Emerson Fittipaldi, Nelson Piquet, Carlos Pace, Ayrton Senna. Al passaggio della Ferrari sul traguardo, Felipe Massa ha scatenato la torcida sulle tribune.

Classifiche[modifica]

Gara[modifica]

Pos. Pilota Nazionalità Squadra Tempo Punti
1 Felipe Massa Flag of Brazil.svg Brasile Ferrari 71 giri in 1h 31' 53" 751 (m. 199,732 Km/h) 10 (Pole)
2 Fernando Alonso Flag of Spain.svg Spagna Renault a 18" 658 8
3 Jenson Button Flag of England.svg Inghilterra Honda a 19" 394 6
4 Michael Schumacher Flag of Germany.svg Germania Ferrari a 24" 094 5
5 Kimi Raikkonen Flag of Finland.svg Finlandia McLaren Mercedes a 28" 503 4
6 Giancarlo Fisichella Flag of Italy.svg Italia Renault a 30" 287 3
7 Rubens Barrichello Flag of Brazil.svg Brasile Honda a 40" 294 2
8 Pedro de la Rosa Flag of Spain.svg Spagna McLaren Mercedes a 52" 068 1
9 Robert Kubica Flag of Poland.svg Polonia BMW Sauber a 1' 7" 642
10 Takuma Sato Flag of Japan.svg Giappone Super Aguri Honda a 1 giro
11 Scott Speed Flag of the United States.svg Stati Uniti Toro Rosso a 1 giro
12 Robert Doornbos Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi Red Bull Ferrari a 1 giro
13 Vitantonio Liuzzi Flag of Italy.svg Italia Toro Rosso a 1 giro
14 Christian Albers Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi Midland F1 Toyota a 1 giro
15 Thiago Monteiro Flag of Portugal.svg Portogallo Midland F1 Toyota a 1 giro
16 Sakon Yamamoto Flag of Japan.svg Giappone Super Aguri Honda a 1 giro

Non classificati: Nick Heidfeld (BMW Sauber, Flag of Germany.svg Germania), David Coulthard (Red Bull Ferrari, Flag of Scotland.svg Scozia), Ralf Schumacher (Toyota, Flag of Germany.svg Germania), Jarno Trulli (Toyota, Flag of Italy.svg Italia), Nico Rosberg (Williams Cosworth, Flag of Germany.svg Germania), Mark Webber (Williams Cosworth, Flag of Australia.svg Australia)

Giro veloce: Michael Schumacher (69°) in 1' 12" 162

Piloti[modifica]

Pos. Pilota Nazionalità Squadra Punti
1 Fernando Alonso Flag of Spain.svg Spagna Renault 134
2 Michael Schumacher Flag of Germany.svg Germania Ferrari 121
3 Felipe Massa Flag of Brazil.svg Brasile Ferrari 80
4 Giancarlo Fisichella Flag of Italy.svg Italia Renault 72
5 Kimi Raikkonen Flag of Finland.svg Finlandia McLaren Mercedes 65
6 Jenson Button Flag of England.svg Inghilterra Honda 56
7 Rubens Barrichello Flag of Brazil.svg Brasile Honda 30
8 Juan Pablo Montoya Flag of Colombia.svg Colombia McLaren Mercedes 26
9 Nick Heidfeld Flag of Germany.svg Germania BMW Sauber 23
10 Ralf Schumacher Flag of Germany.svg Germania Toyota 20
11 Pedro de la Rosa Flag of Spain.svg Spagna McLaren Mercedes 19
12 Jarno Trulli Flag of Italy.svg Italia Toyota 15
13 David Coulthard Flag of Scotland.svg Scozia Red Bull Ferrari 14
14 Mark Webber Flag of Australia.svg Australia Williams Cosworth 7
15 Jacques Villeneuve Flag of Canada.svg Canada BMW Sauber 7
16 Robert Kubica Flag of Poland.svg Polonia BMW Sauber 6
17 Nico Rosberg Flag of Germany.svg Germania Williams Cosworth 4
18 Christian Klien Flag of Austria.svg Austria Red Bull Ferrari 2
19 Vitantonio Liuzzi Flag of Italy.svg Italia Toro Rosso 1

Scuderie[modifica]

Pos. Squadra Nazionalità Punti
1 Renault Flag of France.svg Francia 206
2 Ferrari Flag of Italy.svg Italia 201
3 McLaren Mercedes Flag of England.svg Inghilterra 110
4 Honda Flag of Japan.svg Giappone 86
5 BMW Sauber Flag of Germany.svg Germania - Flag of Switzerland.svg Svizzera 36
6 Toyota Flag of Japan.svg Giappone 35
7 Red Bull Ferrari Flag of Austria.svg Austria - Flag of England.svg Inghilterra 16
8 Williams Cosworth Flag of England.svg Inghilterra 11
9 Toro Rosso Flag of Austria.svg Austria - Flag of Italy.svg Italia 1
10 Midland F1 Toyota Flag of England.svg Inghilterra - Flag of Russia.svg Russia 0
11 Super Aguri Honda Flag of Japan.svg Giappone 0

Fonti[modifica]