Altro trionfo a Bormio: Paris in testa alla Coppa del Mondo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

28 dicembre 2019

Il tabellone segnala che Dominik Paris è in testa alla gara sulla Pista Stelvio di Bormio, durante la discesa libera del 28 dicembre 2019, valida per la Coppa del Mondo di sci 2019-2020.
Lo svizzero Urs Kryenbühl giunge secondo.
Lo svizzero Carlo Janka al traguardo.

Per la seconda volta in due giorni, Dominik Paris ha vinto la discesa libera di Bormio sulla Stelvio, la pista più difficile e faticosa e che ospiterà le gare maschili di sci alpino dei Giochi olimpici del 2026. Grazie al trionfo odierno è passato al comando della classifica generale della della Coppa del Mondo, avanti al norvegese Aleksander Aamodt Kilde (oggi quarto con 73 centesimi di ritardo), ed in quella della specialità, dove ha superato lo svizzero Beat Feuz (oggi terzo a 26 centesimi), che ha sciato con una mano rotta.

Soroprendente il secondo posto di Urs Kryenbühl, partito con il pettorale numero 25 e giunto al traguardo con soli 6 centesimi da Paris. Per lui miglio risultato della carriera, dopo il 13 posto di ieri. La gara ha registrato una brutta caduta di Hannes Reichelt, che è finito contro le barriere di sicurezza dopo aver perso il controllo degli sci. L'ausriaco probabilmentè ha riportato un infortunio al ginocchio.

Il tracciato di oggi partiva dalla quota classica, collocata a 2.255 m slm, con un percorso di i 3.270 metri e arrivo in paese a 1245 m slm.

Dopo la gara Paris ha espresso soddisfazione: "Ho sciato bene, mettendoci cattiveria". "Il doppio pettorale rosso? Non penso a queste cose, non abbiamo fatto neanche la metà delle gare quindi manca ancora tanto. Spero di portare questa buona sciata e questa buona fluidità anche a gennaio. Rimango concentrato in vista della combinata alpina di domani in un superG difficilissimo ma nel quale conterà già fare la differenza".

Domani sulle nevi di Bormio in Valtellina si disputerà la combinata, prima prova stagionale in questa specialità. La FIS ha modificato il regolamento: nella prima manche si svolgerà un super gigante sulla e nella seconda uno slalom. L’ordine di partenza rispetto agli altri anni non sarà invertito ed inizieranno a scendere per primi i migliori atleti della prova veloce.

Fonti[modifica]