Amianto all'Olivetti: condannati gli imputati

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 18 luglio 2016

È stata letta oggi la sentenza relativa a diversi casi di malattia e morte riconducibili all'esposizione all'amianto in ex lavoratori della Olivetti di Ivrea. Le indagini sono partite a seguito delle segnalazioni di una ventina di decessi avvenuti tra il 2008 e il 2013.

Tra gli imputati spiccano i nomi dei fratelli Carlo e Franco De Benedetti, condannati a 5 anni e due mesi ciascuno per omicidio colposo e lesioni, e Corrado Passera a 1 anno e 11 mesi, che all'epoca ricoprivano le cariche al vertice di amministratore delegato e presidente. Il giudice inoltre ha disposto la trasmissione degli atti in procura per far luce su altri tre decessi.

Sono stati invece assolti Camillo Olivetti, Roberto Colaninno e Onofrio Bono.

Fonti[modifica]