Anna Nicole Smith potrebbe essere stata uccisa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 11 marzo 2007

La vicenda di Anna Nicole Smith, la playmate trovata morta l'8 febbraio scorso in un albergo in Florida, assume sempre più i contorni del giallo. I risultati dell'autopsia saranno resi noti solo fra qualche settimana, poiché nuovi elementi sarebbero intervenuti nelle indagini.

La pubblicazione dei risultati dell'autopsia sarebbe dovuta avvenire questa settimana, secondo quanto aveva riportato al Daily Telegraph, il medico legale Joshua Perper, ma nuovi indizi forniti dagli indiani Seminole che gestiscono l'albergo dove è morta la Smith, avrebbero fornito nuovi elementi, e che quindi gli esami autoptici, già completati, secondo Perper, dovranno essere riconsiderati alla luce delle nuove informazioni.

In una prima autopsia, effettuata il giorno dopo la morte della Smith, il medico non aveva riscontrato indizi che facessero pensare ad una overdose di droga o a gravi lesioni interne, ovvero un omicidio.

Secondo l'anatomopatologo Michael Baden, interpellato da Fox News, un simile ritardo sarebbe "inusuale", perché la causa del decesso dovrebbe essere ormai nota. Il ritardo, secondo Baden, è legato al dubbio che si tratti di omicidio.

Dopo la morte di Anna Nicole Smith, è sorta una battaglia legale per l'affidamento della figlia, erede di una fortuna di svariati milioni di dollari e contesa da almeno quattro uomini.

Fonti[modifica]