Anonymous attacca la CIA

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 12 febbraio 2012

Bandiera che comunica la simbologia associata con gli Anonymous. La simbologia del "busto senza capo" rappresenta l'organizzazione senza leader e l'anonimato

«Cia Tango Down!». Nella notte tra il 10 e l'11 febbraio centinaia di questi tweet hanno imperversato sul Social Network Twitter. Sono stati ripresi dal profilo YouAnonNews e celebrano – o per lo meno diffondono – la notizia dell'oscuramento del sito della Cia (www.cia.gov) da parte del gruppo di hacker Anonymous.

La frase indica nel gergo delle unità speciali la distruzione del nemico in quella che ormai è una guerra che sta imperversando da tempo su internet; acuitasi però nell'ultimo periodo in seguito alla chiusura da parte del Ministero della Giustizia americano dei siti Megaupload.com e Megavideo.com. Il gruppo aveva fatto la sua comparsa nel 2006, quando intraprese alcune azioni anti-razzismo ai danni del social network Habbo e di Hal Turner. In seguito intraprese svariate iniziative contro la chiesa Scientology, il governo australiano, quello dello Zimbabwe e contro molti altri siti. Dieci giorni fa infine era la volta dei siti del Ministero della Giustizia, dell'ufficio Copyright e delle maggiori associazioni di produttori cinematografici e musicali degli Stati Uniti d'America.

Fonti[modifica]