Arrestata per omicidio volontario: ai domiciliari

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Genova, venerdì 17 dicembre 2010

Un'inserviente 30enne, di origine sudamericana, è stata arrestata e posta ai domiciliari con l'accusa di aver ucciso volontariamente nel suo letto una 90enne, Vilelma Bozzo, che due giorni prima l'aveva denunciata per il furto di quattro assegni in bianco. Di fronte al PM la donna si è avvalsa della facoltà di non rispondere.

A causa di una forma di depressione provocata dalle accuse a lei rivolte, il giudice ha disposto per la trentenne gli arresti in una clinica psichiatrica.

Fonti[modifica]