Arrivato a Roma Roberto Dieghi, liberato dai rapitori in Nigeria

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì  19 gennaio 2007

Alle 19.14 di oggi è giunto, a bordo di un volo speciale atterrato all'aeroporto militare di Ciampino, Roberto Dieghi, uno dei dipendenti italiani dell'Eni tenuti in ostaggio da oltre un mese dai militanti del Mend, il movimento per l'emancipazione del delta del Niger.

Dopo il rientro in patria, l'uomo è stato sentito dai magistrati della Procura romana che hanno aperto un fascicolo sulla vicenda. Al Pubblico ministero Diana De Martino, Dieghi ha descritto tutte le fasi del rapimento ed i motivi che, a suo avviso, hanno dato luogo al sequestro.

Restano nelle mani dei rapitori nigeriani altre tre uomini: gli italiani Franco Arena e Cosma Russo ed il libanese Imad Saliba. «Non sono preoccupato per gli altri, perché sono sicuro che torneranno anche loro presto a casa», ha dichiarato Dieghi uscendo dagli uffici giudiziari della capitale.

Notizie correlate[modifica]

Fonti[modifica]