Attacco ransomware disabilita il database elettorale della contea di Georgia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 25 ottobre 2020

L'attacco ransomware ha interrotto il sistema governativo di una contea della Georgia all'inizio di ottobre, disabilitando così un database utilizzato per verificare le firme degli elettori. Questo è il primo attacco ransomware segnalato che ha colpito i sistemi relativi alle elezioni del 2020. I funzionari federali e gli esperti di sicurezza informatica sono particolarmente preoccupati per gli attacchi ransomware. Anche quegli attacchi che non mirano a colpire l'infrastruttura elettorale potrebbero interrompere il voto, e minare la fiducia nell'integrità delle elezioni del 3 novembre.

Il ransomware utilizza la crittografia sbloccata dalla chiave fornita per crittografare la rete di computer interessata dopo il pagamento da parte della vittima. L'analista di Deloitte Srini Subramanian ha affermato che in questi casi il riscatto medio pagato dal governo locale è stato di circa 400.000 dollari.

Fonti[modifica]