Australia: il governo contro le «flatulenze agricole»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

giovedì 26 febbraio 2009

Il governo australiano ha dichiarato guerra alle «flatulenze agricole», causate dall'emissione di metano in atmosfera da parte dei circa 120 milioni di ovini, caprini e bovini presenti nello stato.

Il gas metano viene prodotto naturalmente dalle flatulenze e dalla ruminazione di questi animali e, se non combusto, rappresenta un temibile gas serra, responsabile di una quota significativa del riscaldamento globale, la sua incidenza è però limitata dalla minore quantità rispetto ad altri gas serra.

I ministri dell'agricoltura Tony Burke e del cambiamento climatico Penny Wong hanno per questo motivo annunciato un finanziamento per 18 progetti di ricerca, per una cifra di 14,3 milioni di dollari australiani, finalizzati ad esaminare il problema e proporre soluzioni.

Fonti[modifica]