Autostrade-Abertis, via libera alla fusione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

23 aprile 2006

Il cda di Autostrade spa ha dato il proprio nulla osta al progetto di fusione con il gruppo spagnolo Abertis. Questa operazione consentirà la creazione del maggiore operatore autostradale del mondo, con 24 miliardi di capitalizzazione. La nuova holding avrà sede a Barcellona, pur mantenendo gli uffici operativi nei rispettivi Paesi. Il Centro tecnologico di Autostrade spa, a Firenze, costituirà il polo tecnologico del nuovo gruppo.

La notizia è stata data da Gilberto Benetton, che ha preannunciato per domani una conferenza stampa per illustrare i dettagli. Al momento, pare che il progetto preveda un concambio 1:1, con dividendo per gli azionisti Autostrade di 3,75 euro. Il primo amministratore delegato della holding sarà Salvador Alemany Mas, attuale amministratore delegato di Abertis.

Secondo una nota diffusa dal Consiglio di Amministrazione dei Autostrade spa, le assemblee dei soci di Autostrada e di Abertis per l'approvazione della fusione sono previste per entro il 30 giugno prossimo.

Fonte[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]