Bambino di 7 anni rimane a bordo di un Frecciabianca senza i genitori

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Bologna, giovedì 8 novembre 2018

Un treno come quello dov'è accaduto il fatto, in sosta alla stazione RFI di Bologna Centrale

Martedì un bambino cinese di 7 anni, in viaggio turistico con i genitori su un Frecciabianca in partenza dalla stazione RFI di Milano Centrale, verso mezzogiorno alla stazione RFI di Bologna Centrale non ha fatto in tempo a seguire i genitori nella discesa dal treno rimanendo indietro e, come conseguenza di ciò, vi è rimasto a bordo quando il convoglio ha proseguito la propria corsa, ripartendo verso sud; i genitori, accortisi quasi immediatamente di quanto accaduto, non hanno fatto in tempo a recuperare il figlio ed hanno dovuto, quindi, richiedere l'aiuto del personale dell'assistenza di Trenitalia, compagnia ferroviaria proprietaria del treno sul quale hanno viaggiato i tre, per ricongiungersi con il bambino.

Anche il capotreno del Frecciabianca si è accorto della presenza del bambino, avvertendo immediatamente la Polizia ferroviaria; la situazione, tramite la collaborazione tra la Polfer e Trenitalia, alla fine è stata risolta facendo scendere il bambino alla stazione RFI di Rimini, che è rimasto con i poliziotti per tutta l'attesa, e facendo arrivare lì anche i genitori tramite un altro Frecciabianca, partito alle 13, in modo tale che potessero tornare tutti e tre insieme.

Fonti[modifica]