Bari, neonato muore dopo una circoncisione casalinga

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 22 luglio 2008

Il figlio di una coppia nigeriana è morto la notte scorsa per arresto cardiaco al policlinico di Bari. Il bambino, di appena due mesi, era stato sottoposto ad un intervento di circoncisione in casa a seguito del quale, secondo i medici del 118, avrebbe subito una forte emorragia che l'avrebbe portato al decesso.

L'intervento sarebbe stato operato da amici connazionali della famiglia e non direttamente dai genitori, non ancora formalmente iscritti nel registro degli indagati, ma per i quali il pubblico ministero Ada Congedo non esclude il concorso di colpa con chi ha materialmente compiuto il fatto.

Dopo essersi resi conto della gravità delle condizioni del figlio, i genitori si sono recati allarmati in una farmacia di Japigia, il loro stesso quartiere, dove il titolare ha tempestivamente richiesto l'intervento dei medici del 118 ma alle 4:30, all'arrivo del bambino al pronto soccorso, non c'era ormai più nulla da fare. Si attendono ora i risultati dell'autopsia per confermare le cause del decesso.

Fonti[modifica]