Belgio: Herman Van Rompuy è il nuovo primo ministro

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 30 dicembre 2008

Il re del Belgio Alberto II ha affidato al fiammingo cristiano-democratico, Herman Van Rompuy, il compito di formare il nuovo governo, a dodici giorni dalle dimissioni di Yves Leterme a causa dello scandalo Fortis.

Il nuovo esecutivo dovrà mettere d'accordo cinque partiti comprendenti i cristiano democratici fiamminghi, quelli francofoni, i liberali fiamminghi, quelli francofoni, e i socialisti della Vallonia del Sud.

Secondo il giornale Le Soir l'attuale il ministro dell'Interno Patrick Dewael dovrebbe diventare presidente della Camera al posto di Van Rompuy, mentre Guido de Padt verrà nominato al suo posto agli Interni.

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]