Belgio: un'auto falcia la folla a Gilles

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Gilles, 25 marzo 2022
Domenica 20 marzo, verso le 5 del mattino, a Strépy-Bracquegnies (comune di La Louvière), una BMW Serie 5 ha falciato una folla di 100-150 gilles che stava per festeggiare il carnevale. Sei persone sono state uccise e altre 39 sono rimaste gravemente ferite. Questa tragedia è avvenuta in Rue des Canadiens. Dopo l'incidente, l'auto ha proseguito per diverse centinaia di metri prima di fermarsi.

I due uomini in macchina erano cugini di ritorno da una festa di compleanno o da una sala da ballo. Pochi minuti prima dell'incidente, avrebbero lasciato una terza persona. Dopo l'incidente, sono stati arrestati in una strada adiacente.

Il movente terroristico sembra escluso. Martedì è stata tenuta una conferenza stampa sull'incidente.

L'autista è Paolo F., un uomo di 34 anni. Nell'interrogatorio ha ammesso di guidare ad una velocità di 90 km/h, mentre la velocità massima era di 50 km/h. Ha anche spiegato che lo stato di shock in cui si trovava dopo l'incidente gli ha impedito di fermarsi immediatamente. È in custodia cautelare. Un esame dell'alcol nel sangue ha rivelato che era leggermente alcolico al momento dell'incidente (0,29 mg/litro di aria espirata). La procura di Mons (sud) lo sospetta di "omicidi involontari" e "aggressione e percosse involontarie". Il cugino di Paolo, Antonio F., è un uomo di 32 anni. È stato rilasciato, ma resta sospettato di "mancata assistenza a una persona in pericolo".

Dopo l'incidente, un palazzetto dello sport in rue Saint-Julien è stato allestito come ospedale di emergenza e struttura di accoglienza.

Questo venerdì, tre vittime della tragedia sono state sepolte nel cimitero di Haine-Saint-Pierre, dopo una messa nella chiesa di Saint-Antoine de Padoue.

Fonti[modifica]