Bruno Contrada trasferito in ospedale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 28 dicembre 2007

Bruno Contrada, l'ex funzionario dei servizi segreti italiani, condannato a dieci anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa, ha lasciato il carcere militare di Santa Maria Capua Vetere per raggiungere l'ospedale Cardarelli di Napoli, dove è attualmente piantonato dai carabinieri. Il trasferimento è stato disposto dal giudice di sorveglianza per motivi di salute: «Bruno Contrada è stato ricoverato in ospedale perché è gravemente malato, adesso occorre fare presto per farlo tornare in famiglia», ha dichiarato il legale di Contrada, Giuseppe Lipera, che ha aggiunto: «Adesso spero che il ministero della Giustizia si attivi velocemente per le pratiche necessarie alla concessione della grazia per permettere a un servitore dello Stato gravemente malato di poter tornare a casa propria».

Nell'articolato provvedimento con il quale il giudice di sorveglianza ha ordinato l'accompagnamento in ospedale del detenuto, il magistrato ha comunque rigettato l'istanza di differimento della pena, avanzata dal legale di Contrada, pur ritenendo «opportuno disporre il ricovero di Bruno Contrada nell'ospedale Cardarelli di Napoli al fine di essere sottoposto a cure e monitoraggio in attesa dell'udienza davanti al Tribunale di sorveglianza di Napoli, fissata per il prossimo 10 gennaio».

Fonti[modifica]