Questa notizia contiene informazioni turistiche

C'è stata una grossa esplosione a Beirut

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 4 agosto 2020

Il porto di Beirut, luogo dove è avvenuta l'esplosione, poco dopo lo scoppio

Oggi pomeriggio c'è stata un'enorme esplosione – tanto da venire scambiata per un'esplosione nucleare – a Beirut, città capitale del Libano. Secondo alcune fonti locali l'esplosione sarebbe avvenuta in un deposito di fuochi d'artificio, mentre Abbas Ibrahim, direttore del dipartimento per la Sicurezza del ministero dell’Interno, parla di un deposito di esplosivi. La causa dello scoppio non è ancora stata trovata. Stando ad alcune testimonianze, esso si è sentito anche nell'isola di Cipro, a circa 200km di distanza.

Le conseguenze dell'esplosione[modifica]

L'interno distrutto di un appartamento in seguito all'esplosione

Non sono ancora chiare le dinamiche dell'accaduto: quel che si sa, e che si vede grazie ad alcuni video che girano online, è che è avvenuta quando dall'edificio già si stava alzando una grossa colonna di fumo. Il deposito si trovava nei pressi del porto, inevitabilmente distrutto e ormai inagibile. I palazzi dell'area hanno subito dei danni gravissimi, e sono morte anche delle persone. Secondo ANSA e il Post il numero dei decessi è circa 50, mentre per la Repubblica è 70; TGcom24 parla di 100 morti e oltre tre mila feriti, tra cui un militare italiano.

Le dichiarazioni successive[modifica]

Secondo delle fonti militari israeliane «Israele non c'entra, quell'edificio non era un deposito di armi di Hezbollah». Il primo ministro libanese, Hassan Diab, ha rilasciato una dichiarazione:

« Quello che è successo oggi non passerà senza conseguenze. I responsabili di questa catastrofe ne pagheranno il prezzo. Ai Paesi fratelli, aiutateci »

Anche l'Italia sta dalla parte del Libano, dice Giuseppe Conte:

Twitter Logo.png « Le terribili immagini che arrivano da Beirut descrivono solo in parte il dolore che sta vivendo il popolo libanese. L'Italia farà tutto quel che le è possibile per sostenerlo. Con @ItalyMFA e @MinisteroDifesa stiamo monitorando la situazione dei nostri connazionali. »
Twitter Logo.png « Min. @luigidimaio: "L'Italia è vicina agli amici libanesi in questo momento tragico. I nostri pensieri vanno alle famiglie delle vittime, a cui esprimiamo il nostro profondo cordoglio, e alle persone ferite, a cui auguriamo una pronta guarigione". »

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Beirut.

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Esplosione di Beirut.