Calcio, Mondiali 2010: Spagna e Cile a braccetto agli ottavi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search
Soccerball.svg

Segui lo Speciale Mondiali 2010 su Wikinotizie!

venerdì 25 giugno 2010
Con le partite del Girone H di questa sera, si è ufficialmente concluso il primo turno dei mondiali sudafricani. Da domani si parte con gli ottavi di finale.

CILE-SPAGNA - Al Loftus Versfeld Stadium di Pretoria si affrontano le due Rojas: Cile e Spagna, con questi ultimi in divisa blu scura. I sudamericani partono con il vantaggio del primato, mentre le Furie Rosse hanno bisogno di vincere per garantirsi quasi sicuramente l'accesso agli ottavi.

L'inizio di gara vede la nazionale di Bielsa più pimpante e propositiva degli uomini di Del Bosque, ma senza lo spunto decisivo.

La gara si sblocca al 24' minuto: su un lancio effettuato dalla difesa spagnola, la palla finisce sui piedi di Fernando Torres vicino alla fascia laterale sinistra; il portiere cileno Claudio Bravo, uscendo dalla sua area interviene in scivolata per togliere la sfera al Niño, ma finisce per servire David Villa che, implacabilmente, approfitta dell'occasione d'oro calciando il pallone verso la porta ormai sguarnita.

Il Cile ha poi l'occasione di trovare il pareggio, ma al 37' capitola nuovamente per merito di un'azione corale ben congegnata dagli spagnoli e conclusa con un tocco di precisione dai 20 metri di Andrés Iniesta. Appena dopo il gol, l'arbitro estrae un cartellino giallo nei confronti di Marco Estrada che, già ammonito in precedenza, finisce anzitempo sotto la doccia, espulso. Il direttore di gara ha infatti considerato da ammonizione un contatto assolutamente fortuito con Torres. Altra espulsione in questo mondiale quantomeno "affrettata". Il primo tempo si conclude 2-0 per la Spagna.

Ad inizio ripresa, il Cile trova il gol in maniera fortunosa: sul tiro di Rodrigo Millar è decisiva la deviazione di ginocchio di Gerard Piqué. Con un orecchio alla gara di Bloemfontein, dove non si sblocca lo 0-0, risultato ideale per entrambe le Rojas, gli ultimi 30 minuti diventano una "melina", in attesa del fischio finale. Con questa sorta di patto di non belligeranza, si conclude la partita. 2-1 per la Spagna, che si classifica prima, superando il Cile, che conquista comunque il secondo posto.

SVIZZERA-HONDURAS - Al Free State Stadium di Bloemfontein la Svizzera ha la grande occasione di centrare la qualificazione agli ottavi di finale; per farlo deve battere, preferibilmente con alcune reti di scarto, Honduras, nazionale che nelle prime due uscite non ha dimostrato grande brillantezza, perdendo entrambi i confronti.

La gara inizia con una leggera predominanza da parte della nazionale Bicolor di Reinaldo Rueda, che non porta a risultati di rilievo. Dal decimo minuto il pallino del gioco passa agli uomini di Ottmar Hitzfeld, che mantengono a lungo il possesso di palla, creano svariate occasioni offensive, ma non riescono mai ad essere precisi in area di rigore. Il primo tempo è quasi esclusivamente un monologo svizzero, con tentativi da parte di Inler, Derdiyok e Nkufo ma il risultato non si sblocca.

Nel secondo tempo non cambia l'atteggiamento delle due formazioni: Svizzera che crea, Honduras che cerca la ripartenza in contropiede. Gli elvetici guadagnano innumerevoli calci di punizione negli ultimi 35 metri, ma smarriscono la via del gol ogni volta che il pallone entra nell'area di rigore honduregna. Honduras sfiora in due occasioni la rete del vantaggio, ma in un caso David Suazo spedisce a lato un colpo di testa, nell'altro è superlativo l'intervento di Diego Benaglio sul tiro ravvicinato di Edgar Álvarez.

Negli ultimi minuti saltano gli schemi, si vedono tentativi da entrambe le parti ma il risultato resta di 0-0. Honduras segna con Georgie Welcome a 5 minuti dal termine, ma l'attaccante è in posizione irregolare e la rete viene annullata. Il fischio finale dell'arbitro decreta ufficialmente l'eliminazione di entrambe le squadre dalla manifestazione.

Definiti anche gli ultimi due ottavi di finale mancanti. Il 28 giugno a Johannesburg si giocherà Brasile-Cile, il 29 giugno a Città del Capo scenderanno in campo Spagna-Portogallo.

Classifica[modifica]

Alla luce dei risultati maturati questa sera, la classifica finale del girone H è la seguente:

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Flag of Spain.svg Spagna 6 3 2 0 1 4 2 +2
Flag of Chile.svg Cile 6 3 2 0 1 3 2 +1
Flag of Switzerland.svg Svizzera 4 3 1 1 1 1 1 0
Flag of Honduras.svg Honduras 1 3 0 1 2 0 3 -3


Fonti[modifica]