Calcio, Mondiali 2010: Villa-gol trascina la Spagna, Portogallo ko

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search
Soccerball.svg

Segui lo Speciale Mondiali 2010 su Wikinotizie!

Città del Capo, martedì 29 giugno 2010

Ci pensa ancora El Guaje. David Villa realizza il quarto gol del suo mondiale, raggiungendo in testa alla classifica marcatori Higuaín e Vittek, e trascina la Spagna al successo sul Portogallo, che vale la qualificazione ai quarti di finale, dove le Furie Rosse affronteranno il Paraguay.

I primissimi minuti sono di marca spagnola: prima Fernando Torres al 2', poi Villa al 4', tentano la conclusione a girare, ma in entrambi i casi il portiere lusitano Eduardo si dimostra all'altezza, sventando i pericoli e mantenendo la sua porta imbattuta (nessun gol subito nelle prime 3 gare).

Torres e Villa si rendono ancora pericolosi pochi minuti dopo, poi l'offensiva spagnola rallenta ed entra in partita anche la squadra portoghese: al 21' ci prova dalla distanza Tiago Mendes, che impegna Iker Casillas. Lo stesso portiere spagnolo rischia la papera 7 minuti più tardi su tiro di Cristiano Ronaldo, ma Gerard Piqué risolve la situazione.

Al 30', un tentato cross di Villa diventa un tiro, che si spegne appena sopra la traversa. Al 39', dall'altra parte del campo, Raul Meireles serve un buon pallone a Hugo Almeida, che di testa non centra la porta. Si va al riposo sullo 0-0 dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato.

Alla ripresa del gioco, nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento, fino al 60', quando Fernando Llorente, neo entrato, mette subito in difficoltà Eduardo con un colpo di testa. Un minuto dopo, un tiro a giro di Villa si spegne di un niente a lato.

Al 63' si sblocca il risultato: su passaggio filtrante di Andrés Iniesta, Xavi prolunga di tacco per Villa, in posizione di millimetrico off-side, che tira una prima volta, Eduardo respinge, ma lo stesso Villa è rapido a ribattere sotto la traversa e mettere in rete.

Dopo la rete degli spagnoli, ci si attende una reazione d'orgoglio di Ronaldo e compagni, ma è ancora la Spagna a rendersi pericolosa con Sergio Ramos. Il Portogallo non riesce più ad impensierire gli avversari, che controllano agevolmente gli ultimi minuti di gara, assicurandosi la qualificazione ai quarti, dove li aspetta il Paraguay.

Si concludono qui gli ottavi di finale e dopo 19 giorni consecutivi di gare, il mondiale si prende una pausa di 2 giorni. Venerdì 2 luglio vedremo Olanda-Brasile e Uruguay-Ghana.

Fonti[modifica]