Calcio: Juve verso lo scudetto. Fausto Rossi sconfigge il Barcellona

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 11 marzo 2014

Tra venerdì 7 e lunedì 10 marzo si è giocato in quasi tutti i campi d'Europa. Il punto sui maggiori campionati.

Il Milan anticipa la ventisettesima giornata di Serie A e cade a Udine per 1-0. Nell'altro anticipo il Cagliari rimedia un punto a Catania (1-1). Domenica vincono Juventus (1-0 alla Fiorentina grazie a una prodezza di Asamoah che, entrato in area, supera tre avversari e batte il portiere con un tiro sul secondo palo), Atalanta (1-0 a Roma contro la Lazio), Chievo (2-1 al Genoa, Paloschi trasforma due rigori), Parma (2-0 sul Verona), Sampdoria (4-2 in rimonta a Livorno, che va in gol con due reti di Mbaye), Inter (1-0 sofferto a un Torino che giocava praticamente senza il reparto difensivo, e con Ventura addirittura costretto a utilizzare Vives titolare; inoltre fa il suo esordio nel campionato il serbo Vešović tra le file granata) e il Napoli che ha vinto l'altro match clou di giornata in una sfida combattuta contro la Roma, spuntandola grazie al gol dello spagnolo Callejon (1-0). La Juventus sale a 72 punti davanti a Roma (58), Napoli (55), Fiorentina (45), Inter (44), Parma (43), Hellas Verona (40), Lazio (38), Torino (36) e Milan (35). In zona retrocessione Livorno (21), Catania (20) e Sassuolo (18). Tévez è in vetta alla classifica marcatori con 15 gol.

In Premier League successi per Manchester United (0-3), Cardiff City (3-1, doppio Caulker), Southampton (0-1) e Chelsea (4-0, doppietta di Ba). Pari tra Norwich City e Stoke City (1-1), rinviata Manchester City-Aston Villa. Il turno vede solamente cinque sfide (delle sei in programma) perché diverse squadre erano impegnate nella FA Cup: accedono in semifinale Arsenal (4-1, doppio Giroud), Sheffield United (2-0), Hull City (3-0) e Wigan, che umilia nuovamente il Manchester City vincendo per 2-1 a Manchester (il Wigan, squadra di metà classifica di seconda divisione inglese, aveva già sconfitto i Citizens nella finale della precedente edizione di FA Cup, nonostante gli sfavori del pronostico, dovendo lottare per non retrocedere). In campionato, il Chelsea (66), precede Liverpool, Arsenal (59), Citizens (57), Tottenham (53), Manchester United ed Everton (48). Suárez guida la classifica capocannonieri con 24 centri.

Nella Championship il Bolton dilaga a Leeds (5-1), mentre in alta classifica vincono Burnley (1-2) e QPR (0-2, doppio Morrison). Cadono Derby County (0-1) e Nottingham Forest (1-0). Il Leicester City rimane in testa al torneo (74 punti), davanti a Burnley (69), Derby County (61) QPR (60), Nottingham Forest (55) e Reading e Wigan (52). McCormack con 23 gol è il capocannoniere della seconda divisione inglese.

In Germania vincono Schalke 04 (4-0, tris di Huntelaar), Augusta (1-2), Bayern Monaco (1-6, doppiette di Mandžukić e di Müller), Werder Brema (0-2) e Borussia Dortmund (0-1). Il Bayern Monaco guida la Bundesliga con 68 punti, davanti a Borussia Dortmund (48), Bayer Leverkusen, Schalke (44) e Wolfsburg (39). Con 16 reti Mandžukić è il capocannoniere della competizione.

In Spagna, sabato il Barça cade a Valladolid: l'incontro è deciso dall'italiano Fausto Rossi (ex Vicenza e Brescia, scuola Juve e di proprietà di quest'ultima squadra, che l'ha prestato al Real Valladolid). I Blaugrana in campo potevano vantare la presenza di Messi, Neymar, Pedro con Fábregas e Xavi; nella ripresa l'allenatore degli ospiti inserisce anche Sánchez (per Fábregas) e Tello (per Neymar) ma l'incontro si conclude sull'1-0. Nella stessa giornata vincono anche Real Betis (2-0), Atlético Madrid (0-2, doppio Villa) e Granada, che infligge un 2-0 al Villarreal. Domenica vincono Espanyol (3-1), Siviglia (1-3) e Real Madrid (3-0). I posticipi del lunedì sono vinti da Málaga (0-2) e Rayo Vallecano (2-3). Il Real Madrid allunga (67), davanti ad Atlético Madrid (64) e Barcellona (63). Staccate, Athletic Bilbao (51), Villarreal (44) e Real Sociedad (43) occupano i restanti posti validi per l'Europa. Ronaldo rimane in testa alla classifica marcatori con 24 gol.

In Ligue 1 vincono PSG (0-3, Lavezzi), Monaco (2-1), Tolosa (3-2), Valenciennes (2-1), Lilla (2-0) e Lione (2-1 a Bordeaux, rimontando l'1-0 nei minuti di recupero del secondo tempo). Il Paris Saint-Germain (67) resta al comando del campionato davanti a Monaco (59), Lilla (52), Saint-Étienne (48), Lione (45). Ibrahimović rimane in testa alla classifica marcatori della Ligue 1 con 23 gol.

In Belgio lo Standard Liegi si assicura il titolo vincendo nella ripresa contro il Mechelen (2-0). Batshuayi con 18 marcature è in vetta alla classifica cannonieri.

Nella Premiership si giocano solo Hibernian-Motherwell e Kilmarnock-Hearts: il primo incontro si conclude sul 3-3 (doppio Sutton per gli ospiti), il secondo è agevolmente vinto dai padroni di casa grazie alla doppietta di Boyd. In terza divisione si riposano i Rangers, unica squadra scozzese a non aver mai perso in campionato e tra le pochissime in Europa.

Fonti[modifica]

  • «Riepilogo»Soccerway.com, 9 marzo 2014.
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 9 marzo 2014.
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 9 marzo 2014.
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 9 marzo 2014.
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 10 marzo 2014.
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 9 marzo 2014.
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 8 marzo 2014.
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 8 marzo 2014.
  • «Riepilogo»Soccerway.com, 8 marzo 2014.