Calcio: l'Inter torna alla vittoria con Stramaccioni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Milano, lunedì 2 aprile 2012

Allo Stadio Giuseppe Meazza di Milano si sono sfidati i padroni di casa e il Genoa, nell'incontro valido per la 30ª giornata del campionato di Serie A. I padroni di casa con questa vittoria hanno sorpassato il Catania, ad un posto dall'accesso in Europa League; mentre il Genoa, con questa sconfitta, precipita quartultima, davanti alla Fiorentina.

Stramaccioni, all'esordio nella panchina nerazzurra, schiera un 4-3-3, stesso modulo anche per l'allenatore del Genoa, Marino.

Al San Siro succede di tutto solo in 90' minuti: 9 gol, 4 rigori e due espulsi. Nel primo tempo l'Inter domina, trovando tre gol e attaccando per tutto l'arco del tempo; verso la fine del primo tempo, il Genoa segna un gol rocambolesco con il difensore Moretti; sull'ennesimo calcio d'angolo per i genovesi, Sculli svetta di testa, Cambiasso salva sulla linea ma Sculli ribatte, trovando la deviazione vincente di Moretti. Nella ripresa un cambio del Genoa, dentro Janković per uno spento Veloso. Al 59' minuto, il Genoa trova il secondo gol su rigore di Palacio, procurato da Sculli per un fallo di mano in area di Zanetti. Nonostante il Genoa cerchi il gol del pareggio con costanza, al '76 minuto arriva la doccia fredda per i genoani: Zárate penetra nell'area rossoblu, dribbla Mesto e batte Frey con un tiro a girare. Al minuto 81' altro calcio di rigore per il Genoa, Belluschi innesca Palacio, Júlio César travolge l'attaccante argentino e viene espulso. Questa volta, batte Gilardino, non fallendo il rigore. Sette minuti dopo, anche l'Inter guadagna un rigore, insieme all'espulsione di Belluschi che travolge Guarín in area. Milito segna la tripletta dagli undici metri. Nei minuti di recupero, terzo calcio di rigore per il Genoa, che Gilardino converte in rete.

Stramaccioni, all'esordio nella panchina nerazzurra, ottiene una vittoria utile per l'Europa League, mentre il Genoa deve lottare per non retrocedere dopo questa sconfitta.

Il tabellino[modifica]

INTER - GENOA 5-4

  • Inter (4-3-3): Júlio César; Zanetti, Lúcio, Samuel, Chivu; Poli, Stanković (15' st Guarín), Cambiasso; Forlán (30' st Obi), Milito, Zárate (35' st Castellazzi). A disp.: Pazzini, Ranocchia, Nagatomo, Livaja. All.: Stramaccioni
  • Genoa (4-3-3): Frey; Mesto, de Carvalho, Kaladze, Moretti; Belluschi, Veloso (1' st Janković), Biondini (36' st Jorquera); Palacio, Gilardino, Sculli. A disp.: Lupatelli, Rossi, Zé Eduardo, Birsa, Bovo. All.: Marino

Arbitro: Valeri

Reti: 13' Milito (I); 27' Milito (I); 38' Samuel (I); 47' Moretti (G); 61' Palacio (G); 76' Zárate (I); 82' Gilardino (G); 87' Milito (I); 92' Gilardino (G)

Ammoniti: Moretti (G), Poli (I), Janković (G), Palacio (G), Mesto (G), Lúcio (I)

Espulsi: Júlio César (I); Belluschi (G)

Notizie correlate[modifica]

Fonti[modifica]