Calcio: litigio in casa ChievoVerona fra Guana e Puggioni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 19 luglio 2013

Domenica scorsa, durante il ritiro estivo del ChievoVerona a San Zeno di Montagna, il centrocampista Roberto Guana e il portiere Christian Puggioni sono stati protagonisti di uno sgradevole episodio di violenza: il centrocampista ha colpito in pieno volto il compagno di squadra con un pugno, procurandogli la rottura del setto nasale. Guana ha reagito in quel modo dopo una frase pronunciata dal portiere e a lui non gradita.

I fatti sono diventati noti solamente oggi, e risalgono alla giornata in cui i due protagonisti sono risultati indisponibili per l'amichevole contro il Legnago vinta per 8-0. Il portiere era stato subito operato all'ospedale di Borgo Roma dal professor Pierfrancesco Nocini per ridurre la frattura (venti giorni di prognosi per lui), mentre Guana ha preso tre giorni di permesso ma è stato comunque messo sul mercato.

I due giocatori sono stati subito divisi dallo staff tecnico e dai compagni, e la notizia è rimasta segreta per un po' di giorni, fin quando non è stato più giustificabile l'assenza dai campi dei due atleti celata dietro inventati problemi fisici.

Guana ha poi avuto un confronto con il presidente Luca Campedelli ma la società non ha voluto commentare ufficialmente l'accaduto, senza smentire le notizie fornite dai media.

Fonti[modifica]